Ultimo aggiornamento  21 ottobre 2018 11:13

Muoversi per il mondo: giocando s'impara.

Marina Fanara ·

Oltre 2.200 classi elementari e medie di tutta Italia hanno già aderito all'edizione 2017 di "Muoversi per il mondo", il progetto didattico targato Michelin per insegnare ai più piccoli a muoversi in modo sostenibile e intelligente, sfruttando le nuove tecnologie. L'iniziativa quest'anno festeggia il suo decimo compleanno e rientra in un più ampio programma formativo rivolto alle scuole per sensibilizzare e preparare le future generazioni a comportarsi in maniera responsabile e consapevole sulla strada.

1.800 euro all'idea vincente

In questa edizione, il progetto coinvolge gli istituti primari e secondari di 1.845 città, dal nord al sud della penisola e di tutte le dimensioni: dalle grandi metropoli, come Milano, Roma, Napoli, Genova e Palermo, a realtà medie come Parma e Ravenna, ai comuni più piccoli tra cui Aprilia, Jesi e Città di Castello. Il "gioco" termina il prossimo maggio quando si terrà un concorso per premiare i progetti più innovativi elaborati dalle scuole. Il vincitore si aggiudicherà un premio del valore complessivo di 1.800 euro: 1.000 euro in libri sul tema del viaggio e 800 euro da spendere in viaggi d'istruzione e uscite didattiche.

Studenti e famiglie in sfida 

"Quest'anno", ci dicono gli organizzatori del programma, "la sfida coinvolgerà in maniera ancora più attiva non solo studenti e insegnanti, ma anche le famiglie e si gioca su un obiettivo che riteniamo di grande responsabilità civile: "Cosa serve alla mobilità per essere più sostenibile, sicura, connessa?". In poche parole, la prova richiesta ai partecipanti sarà quella di inventare un nuovo sistema di mobilità green, salutare e tecnologica. "Può essere un modo di costruire le strade, magari a colori o sonore o di escogitare un nuovo campanello per la bicicletta o un sistema digitale inedito per connettere la bici all'auto".

Per stimolare gli studenti a confezionare un'idea originale sulla mobilità del futuro a misura di bambino, verrà consegnato a ogni classe un kit didattico all'interno del quale c'è una locandina con tanto di “pazzi suggerimenti”.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Perché è meglio mandare i piccoli a scuola da soli che accompagnati. Cosa insegna il progetto "Siamo nati per camminare", a Milano dal 20 al 24 marzo

· di Marina Fanara

Piacenza dedica la Giornata mondiale dell'infanzia a Liberi di muoversi: un progetto per garantire ai piccoli modi di trasporto più salutari nei percorsi casa-scuola