Ultimo aggiornamento  15 luglio 2019 22:23

Il mondo a confronto sulla mobilità.

Redazione ·

Per festeggiare il suo 60esimo compleanno, l'Aiit, Associazione italiana per l'ingegneria del traffico e dei trasporti, nata a Padova nel 1957, ha organizzato il primo "Transport Infrastructures and Systems" (Tis), un evento mondiale per parlare di nuove tecnologie per una mobilità intelligente, sostenibile ed efficiente di persone e merci. L'appuntamento è a Roma, nei giorni 10, 11 e 12 di aprile, e si terrà presso la sede dell'Automobile Club d'Italia. Durante i lavori, si alterneranno scienziati, ingegneri, manager e professionisti, provenienti da oltre 40 Paesi di tutti i cinque continenti. 

Mobilità a 360 gradi

"L'ACI vanta un accordo di collaborazione istituzionale con l'Aiit", ci spiega Enrico Pagliari, coordinatore Area tecnica dell'Automobile Club d'Italia e presidente del comitato organizzatore del convegno, "e questo incontro è un'opportunità di scambio e confronto su tutti gli aspetti legati alle diverse modalità di trasporto. Si parlerà di strade, porti, aeroporti, ferrovie e sistemi intermodali. Ma il tema centrale è quello legato alla sostenibilità ambientale, alle tecnologie innovative per i trasporti, alle smart city, alla sicurezza stradale".

Il problema delle risorse

I lavori sono suddivisi in più di 20 sessioni durante le quali verranno presentate oltre 150 best practices. "Il tema è di grande attualità", sottolinea Pagliari, "perché la mobilità ha un notevole impatto sociale ed economico e traina lo sviluppo. Purtroppo, si tratta di un capitolo a cui non vengono riservate tutte le risorse necessarie, soprattutto considerando che la domanda è in costante crescita: questo convegno sarà l'occasione per sollecitare l'attenzione delle istituzioni proprio sul tema delle risorse".

Tag

ACI  · Mobilità sostenibile  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Mezzi pubblici, pedoni e bici: i trasporti sostenibili entrano nel dibattito della Consulta del Campidoglio per la salvaguardia della circolazione stradale

· di Marina Fanara

Università di sette Paesi lavorano su modalità di trasporto sostenibile urbani e nei campus. A capo del progetto, finanziato dall'Ue, la Magna Graecia di Catanzaro