Ultimo aggiornamento  23 settembre 2019 18:07

Ford mette le auto in rete.

Carlo Cimini ·

Ford ha annunciato l'intenzione di creare un nuovo centro di ricerca ad Ottawa in Canada, nel quale assumerà 400 nuovi ingegneri provenienti direttamente da BlackBerry, che già collabora col colosso dell'auto: gli esperti nel settore dei sistemi operativi, in particolare di Qnx, lavoreranno sul Sync 3 messo a punto da Ford e adottato anche da molte altre Case automobilistiche. Il tutto per un investimento che si aggira intorno ai 375 milioni di dollari.

Sempre connessa

I nuovi assunti - più del doppio del team Ford già all'opera - dovranno concentrarsi in particolare sulla mobilità e la connettività: in sostanza Ford vuole aumentare la forza lavoro dedicata allo sviluppo di questo settore, fra veicoli autonomi e connettività a bordo. Il responsabile dell'ingegnerizzazione elettronica di Ford, Chuck Gray, ha spiegato: “Il veicolo, con o senza conducente, deve essere in costante comunicazione con il cloud (accesso ai dati in remoto) per diverse ragioni, in primis la sicurezza. Per questo si sta lavorando sulla creazione di una connettività di rete sempre attiva.”

Centri per lo sviluppo

Il lavoro del gruppo si svolgerà anche in altri centri di ingegneria: Waterloo e Oakville in Canada, così come in Nord Carolina e Florida negli Stati Uniti. È ragionevole aspettarsi, nel corso del tempo, ulteriori investimenti della società in questo settore. I dati raccolti in tempo reale dai veicoli "online" sono uno degli argomenti che interessa di più le Case automobilistiche oggi sul mercato e, avere un'organizzazione interna all'altezza, può aiutare notevolmente lo sviluppo dell'auto super connessa.

Tag

Auto connessa  · Blackberry  · Ford  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Bevagna

La casa canadese persa la partita dello smartphone prova a rilanciarsi producendo software di sicurezza per auto connesse e automatizzate