Ultimo aggiornamento  23 luglio 2019 18:06

Tutti in sella, è primavera.

Marina Fanara ·

In attesa della 18esima edizione di "Bimbi in bici" che si terrà, quest'anno, il 14 maggio, la Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) ha organizzato per il 21 marzo, inizio della primavera, l'evento nazionale "Tutti a scuola a piedi o in bicicletta", una giornata per sensibilizzare i giovanissimi studenti e, soprattutto, i loro genitori, a muoversi in maniera più sostenibile e salutare.

Senz'auto per un giorno

"E' un altro dei nostri appuntamenti di maggiore successo", ci spiega Giulietta Pagliaccio, presidente Fiab, "questa è la terza edizione che, ancora una volta, coincide con l'inizio della stagione primaverile. L'invito è rivolto non solo ai bambini, ma a tutti i genitori d'Italia che solitamente usano l'auto per accompagnare i figli a scuola. Noi chiediamo loro di provare, almeno per un giorno, a percorrere il tragitto in bici o a piedi, mano nella mano con i propri piccoli". E proprio grazie a questi appuntamenti, il programma BikeToSchool promosso da Fiab sta avendo buoni effetti. "Lo dimostra il fatto", aggiunge la presidente, "che sono sempre di più i bambini che usano la bicicletta o i piedibus per andare e venire da scuola, da soli o con i propri genitori".

Una pedalata da supereroi

Ora, l'obiettivo è convincere le istituzioni a seguire l'esempio di Londra che ha deciso di riorganizzare l'accessibilità intorno alle scuole, in modo da allontanare le auto, per salvaguardare la salute dei più piccoli ed educarli a più sane abitudini di vita. Intanto, per rendere ancora più piacevoli questi appuntamenti speciali, l'edizione Bimbimbici del prossimo 14 maggio coinvolgerà 250 città in tutta Italia e sarà ispirata al tema "Arrivano i supereroi". Un'occasione per festeggiare il centenario della nascita di Jack Kirbi, l'autore fumettista che li ha inventati e, soprattutto, per dire ai bambini che "muovendosi in bici, anche loro hanno superpoteri: non inquinano l'aria, non fanno rumore, non occupano spazio come le auto e rendono tutti più felici e allegri".

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Perché è meglio mandare i piccoli a scuola da soli che accompagnati. Cosa insegna il progetto "Siamo nati per camminare", a Milano dal 20 al 24 marzo

· di Marina Fanara

Da un'indagine del Comune sugli spostamenti casa-scuola emerge che la maggior parte dei genitori accompagna i figli in auto. Ma il 70% dei ragazzi preferisce le due ruote