Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 15:07

Ecowatch, ambiente sotto controllo.

Redazione ·

A Milano, dal prossimo mese di maggio partirà una sperimentazione chiamata Ecowatch - Intelligent Seed, attraverso il servizio di car sharing elettrico di Share'ngo. Otto delle 750 microcar a disposizione dei clienti nel capoluogo, contraddistinte da un colore verde, saranno in grado di rilevare i dati ambientali e i livelli di inquinamento.

Linea verde

Le auto saranno dotate del dispositivo NuvapN1, realizzato da Telcomms (azienda fornitrice di sistemi wireless) capace di monitorare con dei sensori i livelli di polveri sottili, monossido di carbonio, etanolo, toluene, ma anche di rilevare rumorosità, campi elettromagnetici, temperatura ed umidità. Grazie all'integrazione dei supporti Wi-Fi e dei servizi di Fastweb Mobile, le analisi ambientali verranno trasmesse e condivise quotidianamente sul server dell'Amat (Azienda Municipalizzata Auto Trasporti), fornendo informazioni più precise ai cittadini. Share'ngo attualmente opera su Milano, Firenze e Roma.

Connected car

In occasione di "Fa' la cosa giusta!" - la fiera italiana dedicata ai consumi critici e alla sostenibilità, nel corso della quale è stato presentato il progetto - Emiliano Niccolai amministratore delegato di Share'go ha sottolineato come questo voglia "favorire l'educazione collettiva, mirando alla riduzione dell'inquinamento, del traffico e del rumore". Secondo Sergio Scalpelli, direttore delle relazioni istituzionali di Fastweb: "I veicoli punteranno a migliorare la qualità della vita sfruttando il fenomeno della mobilità condivisa. L'obiettivo è quello di sviluppare il progetto su circa un migliaio di auto." Infine Maria Bernini, amministratore unico di Amat ha concluso dicendo:"È l'occasione per analizzare nel dettaglio e testare le nuove tecnologie di monitoraggio più a basso costo ed è un modo per avvicinare gli utenti della mobilità condivisa alle problematiche ambientali".

Tag

Auto Elettrica  · Car Sharing  · Milano  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

La Casa tedesca conferma: entro l'anno sarà attivo Drive Now, l'auto condivisa del gruppo tedesco con una flotta di Mini e Bmw Serie 1 ed i3 elettrica