Ultimo aggiornamento  20 ottobre 2019 18:39

Ginevra, supercar (quasi) italiane.

Redazione ·

A Ginevra protagoniste le supercar Made in Italy. Si tratta di prototipi che nascono dalla mente di nostri designer, nomi noti in tutto il mondo; ma il prodotto dell'inventiva e della capacità italiana spesso figura realizzato da marchi esotici, essendo i nostri big del settore ormai nelle mani di investitori stranieri.

Italiana d'India

Il modello più atteso era la H600, berlina elettrica sviluppata da Pininfarina ormai di proprietà della Casa indiana Mahindra, realizzata per conto della Hybrid Kinetic Group, azienda di Hong Kong: calandra pronunciata, gruppi ottici estesi per lunghezza e un’ampia presa d’aria nel paraurti inferiore. All’interno la strumentazione dell’abitacolo è completamente digitale, in evidenza al centro della plancia un touch screen di grandi dimensioni che permetterà di gestire i sistemi di navigazione e connettività.

Un sogno da 5 esemplari

Il prototipo ideato da Italdesign (centro stile ormai sotto le ali del marchio Audi e del gruppo Volkswagen), è una supercar costruita in soli cinque esemplari che sfrutta un telaio modulare in carbonio e alluminio, elementi che ne riducono il peso e migliorano l’aerodinamica. Stando ai dati dichiarati, la nuova sportiva è in grado di raggiungere da 0-100 in 3,2 secondi e di superare i 330 chilometri orari di velocità massima. Un dato significativo che ne evidenzia la leggerezza dei materiali, considerate le dimensioni ragguardevoli del corpo vettura. La carrozzeria della fuoriserie, realizzata completamente in fibra di carbonio è stata disegnata da Filippo Perini, che si è unito a Italdesign, dopo anni di collaborazione con Lamborghini.

Giugiaro style

Promette di essere una super veloce da sogno il modello di ibrida sportiva disegnata da Giorgetto e Fabrizio Giugiaro. Il veicolo, prodotto dai cinesi della Techrules, segna anche il debutto di una speciale power unit, sistema che vede collegati dei motori elettrici a un generatore di energia a turbina TREV (Turbine-Recharging Electric Vehicle) alimentato a benzina, gasolio o gas. Tra i dettagli della vettura da segnalare i proiettori anteriori laser, i fanali a LED a forma di stella e un sistema di telecamere che permetterà al pilota una perfetta visione della parte posteriore della vettura. Italia vincente, anche se d'esportazione.

Tag

Concept  · Salone di Ginevra  · 

Ti potrebbe interessare

· di Roberto Sposini

Il performance brand tedesco spegne le candeline. Per riaccendere la passione con i prossimi modelli, dalla GT Concept alla Project One

· di Luca Gaietta

La startup veneta Zava lancia il programma PrometheuS per realizzare con il popolo del web una elettrica da 1.360 cavalli capace di raggiungere i 350 chilometri orari

· di Andrea Cauli

Dal 25 novembre 2016 al 26 febbraio 2017 a Torino una esposizione delle auto più iconiche, dipinti e bozzetti inediti del famoso designer piemontese

· di Redazione

Lo storico marchio passa a Mahindra che investirà 20 milioni di euro nel rilancio del centro stile italiano più famoso nel mondo