Ultimo aggiornamento  19 novembre 2019 21:20

360 Modena, una vera Ferrari.

Roberto Sposini ·

Una cinquantina di migliaia di euro. Il prezzo di un’Audi A4 nemmeno troppo accessoriata. Questa è la cifra necessaria per regalarsi una 360 Modena, una Ferrari autentica alla faccia di quelli che pensano ancora che le Gt di Maranello senza un 12 cilindri non siano “vere” Ferrari.

Made in Pininfarina

Falso. E la 360 Modena ne è la prova. Una granturismo vera eccome. Con un V8 di 3,5 litri e 400 cavalli. Altro che una semplice evoluzione della F355 del 1994, a sua volta una rivisitazione della 348 dell’89. La 360 Modena aveva invece una sua forte personalità. Avvolta in un fascinoso abito firmato Pininfarina, fra le prime Ferrari ad adottare materiali hi-tech che ne riducevano il peso di quasi il 30 per cento, la 360 è stata anche la prima Ferrari fruibile, con un motore e un comfort decisamente godibili, un’auto nata nell’era Montezemolo all’insegna di standard qualitativi d’eccellenza.

Prestazioni da brivido

Prodotta dal 1999 al 2004 in 16.250 esemplari, la coupé di Maranello in effetti prometteva sportività senza chiedere in cambio grandi rinunce. Anzi, regalando prestazioni da brivido: oltre 295 km/h, 4,5 secondi per andare da 0 a 100 orari, freni granitici e comfort più che accettabile. E la cosa bella è che è così anche oggi, quasi vent’anni dopo: la Modena rimane una gt piacevolissima, affascinante, con un cambio robotizzato F1, le leve al volante e un sound da urlo. Per questo val la pena di pensarci… seriamente.

Acquisto da intenditori

C’era anche la 360 Spider nel 2000. O la rarissima Challenge, costruita in 300 esemplari e oggi quasi introvabile. C’era anche una via di mezzo, quella Challenge Stradale fatta per il casa-ufficio e il track day nel weekend. Ma date retta, una “semplice” Modena basta e avanza. Con 50-60mila euro ne trovate parecchie sul web, molte bellissime, con pochi chilometri e i tagliandi ufficiali (condizione fondamentale). Non rientra tra le auto storiche perché i suoi 30 anni sono ancora lontani, ma si vive una volta sola… 

Tag

Ferrari  · Sportive  · Supercar  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

L'unico esemplare in alluminio ancora circolante di questa rarissima Rossa, nascosto per quasi quarant'anni in Giappone, vale più di 1 milione e mezzo di euro

· di Redazione

Allo Spazio Oberdan di Milano allestita, grazie anche al patrocinio dell'AC Milano, una galleria di foto realizzate da Ercole Colombo: la carriera del canadese in 170 scatti

· di Roberto Sposini

Bella e veloce da impazzire, la sportiva jap prodotta negli Usa faceva la voce grossa tra le supercar. Per metterla a punto venne chiamato il leggendario Ayrton

· di Andrea Cauli

Ron Burkle, il 63enne investitore e filantropo azionista di Whole Foods, si aggiudica la supercar del Cavallino di proprietà di Lapo Elkann