Ultimo aggiornamento  21 febbraio 2019 04:30

Una Cadillac a domicilio.

Paolo Borgognone ·

General Motors ha da qualche tempo scelto di diversificare la propria offerta al pubblico; non più soltanto costruttore di auto ma fornitore di servizi per la mobilità. A dimostrarlo il successo di attività come il ride hailing di Lyft e il ride sharing di Maven. L'ultima novità in casa GM si chiama "Book", un sistema sperimentale che permette di affittare una vettura della Cadillac, a scelta tra la XT5, la CT6, l'Escalade o una serie V, per un mese. 

A New York e nel New Jersey

Operativo per ora soltanto a New York e nelle città del New Jersey, "Book" funziona attraverso una app, creata appositamente da GM, che si può scaricare dopo essersi iscritti on line. A quel punto si pagano 500 dollari una tantum e 1.500 dollari di canone mensile e si può iniziare ad usufruire del servizio. In pratica si può prendere in affitto una Cadillac per tutto il tempo che si vuole, a chilometraggio illimitato e senza doversi preoccupare di altro che di rifornirla di benzina e di...parcheggiarla. L'iscrizione può essere sospesa e riattivata in qualsiasi momento, senza costi aggiuntivi. 

Servizio a domicilio 

Attraverso la app si comunica a Gm data e luogo di ritiro e riconsegna della vettura. A quel punto l'auto arriva dove si è scelto di riceverla, guidata da un concierge che illustra al cliente le dotazioni principali e consegna le chiavi. Al primo "affitto" si riceve anche un omaggio: una borsa con un taccuino e un ombrello griffati Cadillac. Tutte le auto del servizio - in un anno se ne possono cambiare fino a 18 - sono allestite con le più moderne dotazioni tecnologiche, come il sistema On Star che si occupa della navigazione, del sistema anticollisione e dell'assistenza stradale. Tutte le Cadillac, inoltre, sono dotate di wi fi, quindi quando si è bordo si è sempre connessi. 

Sempre meglio 

Parlando dell'iniziativa Melody Lee, direttore commerciale del brand Cadillac ha detto: "Sappiamo che il prezzo richiesto non è basso. Ma pensiamo di aver trovato un compromesso, che permetta a più persone possibile di usufruire di un servizio di qualità superiore. Inoltre non escludiamo di poter cambiare il costo dell'affitto delle nostre auto. Siamo ancora in una fase sperimentale, quindi abbiamo la possibilità di intervenire. Stiamo ancora lavorando per migliorarci, ad esempio per rendere la app più facile e intuitiva e per allargare il servizio anche ad altre città del Stati Uniti". 

Tag

Cadillac  · Gm  · New York  · 

Ti potrebbe interessare

· di Flavio Pompetti

Il marchio di lusso della GM apre un punto di ristoro alla moda a Manhattan. Per reinventarsi da brand premium e sfidare i tedeschi