Ultimo aggiornamento  05 dicembre 2019 19:08

ACI e Comune di Roma, lotta agli incidenti stradali.

Redazione ·

Consiglio comunale straordinario a Roma, dedicato alla lotta all'incidentalità stradale, alla presenza del sindaco Virginia Raggi, di Jean Todt, presidente della Fia e inviato speciale delle Nazioni Unite per la sicurezza stradale e del presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani.

Impegni futuri 

L'aula Giulio Cesare ha, innanzitutto, votato all'unanimità il rafforzamento del ruolo della consulta cittadina sulla sicurezza stradale, mobilità dolce e sostenibile, fortemente voluto dall'amministrazione capitolina, e che verrà potenziata. Compito dell'istituzione sarà quello di monitorare, insieme con tutte le altre forze in campo, la situazione ed elaborare delle proposte concrete che verranno poi portate all'attenzione dell'Aula perché prenda i provvedimenti più adeguati. Firmata anche una convenzione tra il comune e l'ACI sulla mobilità e confermato l'impegno ad aderire alla giornata in memoria delle vittime della strada. Alla seduta straordinaria del Comune, presieduta da Marcello de Vito, Presidente dell'assemblea capitolina, hanno partecipato anche il presidente della Fondazione Guccione, Luigi Guccione e l'assessore alla mobilità, Linda Meleo.

Gli interventi 

Jean Todt ha ringraziato il comune di Roma per l'attenzione al problema della sicurezza stradale, confermando la crescita dell'incidentalità: "Siamo preoccupati per la risalita nei numeri a livello mondiale che si sta registrando dopo anni di calo. A Roma siamo passati dai 140 morti del 2013 ai 173 del 2015 e il trend di crescita è planetario. Il vaccino contro questa piaga ce l'abbiamo: sicurezza, rispetto delle leggi, infrastrutture e veicoli più sicuri". Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha sottolineato l'importanza della presenza di Todt e Sticchi Damiani, ricordando come: "Quello della sicurezza è un impegno importante che richiede l'impegno di tutti. L'inserimento della sicurezza stradale nelle linee programmatiche del Comune è uno dei primi grandi passi che stiamo compiendo".

Puntare sui corsi di guida sicura

Sticchi Damiani, dal canto suo, ha parlato in particolare della tragedia della incidentalità tra i più giovani ricordando: "Dobbiamo lavorare su questo e sul fatto che il 40% degli incidenti avviene in ambito urbano. E dobbiamo proteggere le utenze deboli. Già in fase di progettazione serve un'attenzione particolare per evitare, ad esempio, gli incroci a raso, che sono pericolosi anche per le auto". Sia il sindaco Raggi che il presidente Sticchi Damiani hanno poi sottolineato l'importanza dei corsi di guida sicura come strumento per insegnare, soprattuto ai neo patentati, ad affrontare i rischi che si incontrano quotidianamente sulla strada. 

Tag

ACI  · Comune Roma  · FIA  · Jean Todt  · Virginia Raggi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Cresce il rischio per chi si muove a piedi nelle strade della Capitale. Lo confermano i dati della Polizia locale: 19 morti nei primi tre mesi dell'anno

· di Marina Fanara

Zone 30, più spazio a bici e pedoni e controlli contro velocità e alcol: la Capitale punta a una mobilità più sostenibile e sicura per ridurre il numero di vittime sulle strade

· di Redazione

Divulgati i dati sui sinistri dello scorso anno in Italia. Incidenti e feriti in crescita, mortalità in ribasso. Distrazione, mancata precedenza e velocità le cause

· di Marina Fanara

Il Campidoglio ha definito le infrastrutture "invarianti": treni, tram, filobus, funivia e corridoi preferenziali. L'assessore Meleo: "Opere da blindare"

· di Redazione

Uno studio dell'ACI ha analizzato i percorsi pedonali intorno a due scuole romane: "Le strade urbane non sono sicure, troppi incidenti a scapito dei più deboli"