Ultimo aggiornamento  16 settembre 2019 15:23

L'altra faccia della Peugeot 5008.

Francesco Paternò ·

La Peugeot s’adegua ai tempi, nei quali un’auto su quattro venduta nel mondo è un suv, addirittura una su tre in Europa nel segmento medio C. Così la nuova 5008 abbandona vestito e architettura da monovolume e si trasforma in un suv, anche se sotto non ha la trazione integrale ma il sistema chiamato Grip control (Advanced) che migliora la motricità su terreni a scarsa aderenza. Tecnicamente, dunque, la nuova 5008 potrebbe essere definita anche crossover ma quando chiediamo del nome ad Anne Abboud, direttrice vendite Europa del marchio francese, ci dice senza problemi: “Suv è meglio di crossover, è più internazionale".

23 centimetri da terra

E suv sia, anche perché la Peugeot 5008 ha una altezza da terra di 23 centimetri, misura da fuoristradista pura e dura se non fosse che ormai quasi  nessuno si azzarda più a mettere le ruote lontano dall’asfalto e che, senza trazione integrale vera, certe cose è meglio nemmeno pensarle.

Vocazione stradale

La nuova 5008 ha una vocazione stradale certa, comoda e silenziosa sia nella versione 1.2 turbo benzina da 130 cavalli, che nella più potente della gamma 2.0 turbodiesel da 180 cavalli. Alla massima velocità autostradale consentita si avverte solo qualche fruscio aerodinamico e nulla più. Il cambio provato su entrambe le versioni è un automatico a sei rapporti, con possibilità di utilizzo manuale con le palette al volante. Non ci sarà una versione ibrida perché, è stato spiegato, non è stato previsto uno spazio nel pianale per le batterie del motore elettrico.

4,64 metri di lunghezza

La 5008 si può considerare, a partire dalla linea aggressiva nel frontale alto e dritto tipico da suv e nella coda con il disegno originale delle luci posteriori, la sorella più grande della 3008, di cui è lunga 19 centimetri in più arrivando ai 4 metri e 64 centimetri. Di fatto, due modelli di segmento C, il cuore del mercato europeo. La differenza sulla 5008 la fanno i due posti in più nella terza fila, a scomparsa nel pavimento se servisse più spazio per i bagagli o anche asportabili, 16 chili ognuno, che lasciano liberi altri 40 litri di carico a testa sempre ognuno. La capacità di carico è notevole e varia dai 780 litri in configurazione cinque posti ai 2.150 litri fino al tetto e senza i due posti della terza fila. Non è dichiarata quella con i sette posti, in genere buona per una spesa al mercato o poco più.

I-cockpit, bello e utile

All’interno, la 5008 sfoggia la stessa plancia delle ultime Peugeot, denominata i-cockpit con il volante piccolo e il cruscotto (da 12,3 pollici, digitalizzato e configurabile) che si legge sopra la corona del volante, ora “tagliato” anche nella parte superiore per agevolare la visibilità. Una soluzione originale, che evita distrazioni alla guida, ma che può non soddisfare tutti. Plancia e tunnel sono ben fatti, con una percezione di qualità elevata. I 19 centimetri in più e soprattutto un passo di 2 metri e 84 danno più spazio ai passeggeri, in particolare a quelli posteriori – ogni poltroncina è singola e può scorrere in senso longitudinale a tutto vantaggio di chi eventualmente siede nella terza fila - o della capacità di carico del bagagliaio. Prezzi a partire dai 25.450 euro per il benzina, dai 27.200 per il diesel.

Tag

Novità  · Peugeot  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Passi

Il costruttore francese ha lanciato un sistema di mobilità integrata che debutterà sulla 5008: una bike elettrica pieghevole che si ricarica nel bagagliaio

· di Redazione

L’Unione Italiana Giornalisti Automotive elegge la vettura francese con 293 voti su 1.045 totali. Seguono Alfa Romeo Stelvio e Peugeot 5008

· di Marco Perugini

Con la nuova generazione, la compatta del Leone a ruote e guida alta accentua il dinamismo e lo coniuga con stile e tecnologia. Specialmente nella versione GT da 180 cavalli