Ultimo aggiornamento  15 settembre 2019 19:54

Assessore Giannuzzi: "Torino come Parigi".

Marina Fanara ·

"Vogliamo seguire l'esempio di Parigi", va subito al sodo Stefania Giannuzzi, assessore all'Ambiente di Torino.  La città "ha fatto una scelta coraggiosa: liberare le strade dai troppi veicoli, cominciando dalle auto a gasolio, per velocizzare i mezzi pubblici e lasciare spazio a pedoni e ciclisti". "Sempre sull'esempio francese", aggiunge l'assessore, "adotteremo un sistema di vignette per identificare i veicoli più inquinanti e faremo una capillare campagna di sensibilizzazione, supportata da un comitato scientifico autorevole in materia, per convincere i torinesi dei rischi che corrono a causa del traffico e della congestione. E' di questa emergenza sanitaria che bisogna preoccuparsi e non solo del divieto di entrare in città con la propria auto. Potrà sembrare una scelta impopolare, ma più che il consenso, abbiamo a cuore il benessere dei nostri cittadini".

Fino ad aprile stop al diesel

Da lunedì 20 febbraio fino al prossimo 15 aprile, il Comune ha dunque deciso un ulteriore giro di vite contro le auto più inquinanti in città. Nel mirino l'oltre mezzo milione di vetture a gasolio circolanti nel territorio comunale: nei giorni più inquinati potrebbero rimanere tutte ferme, a prescindere dalla classe Euro di appartenenza. "Le limitazioni adottate dallo scorso dicembre", continua l'assessore, "non sono bastate a migliorare sostanzialmente la qualità dell'aria: il livello di  polveri sottili è rimasto oltre i limiti giornalieri (50 microgrammi per metro cubo, ndr) e l'emergenza continua. Da gennaio a oggi, si contano già oltre 30 giorni di sforamento, mentre la legge ne fissa un massimo di 35 per tutto l'anno. E' stato necessario varare ulteriori restrizioni, ne va della salute dei cittadini".

I nuovi provvedimenti in dettaglio

Le nuove misure varate da Palazzo Civico, sede del Comune, prevedono lo stop ai diesel fino a Euro 4, dalle ore 8 alle 19, dopo 7 giorni consecutivi oltre i 50 microgrammi al metro cubo di PM10 nell'aria, mentre dopo tre giorni oltre i 100 si fermano tutte le vetture a gasolio, uno stop esteso all'intero parco auto private all'interno della Ztl. Inoltre, è previsto il blocco totale alla circolazione nei casi, per fortuna del tutto eccezionali, di superamento di 150 microgrammi di PM10 per tre giorni consecutivi. Sono esonerati dalle restrizioni i diesel in car pooling: potranno circolare le auto a gasolio con almeno 3 passeggeri a bordo se omologate al trasporto di almeno 4 passeggeri e con almeno 2 per le vetture biposto. Il provvedimento ha fissato anche due domeniche ecologiche, il 5 marzo e il 2 aprile prossimo.

A settembre altri limiti

"Si tratta di misure che faranno parte di un provvedimento più ampio che da settembre imporrà ulteriori misure contro l'inquinamento", sottolinea l'assessore, "questo è solo l'inizio di un percorso, perché, in un territorio come il nostro, servono misure permanenti e strutturali a tutela della salute dei cittadini e un cambio nelle abitudini di mobilità, per il quale non basta limitarsi a imporre blocchi temporanei del traffico". Il piano in via di elaborazione dalla giunta torinese si basa sui risultati recenti di indagini scientifiche raccolta dall'Arpa, l'agenzia regionale per l'ambiente, secondo i quali l'85% degli inquinanti più pericolosi per la salute umana, sono prodotti dai motori diesel.

Tag

Inquinamento  · Parigi  · Smog  · Torino  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

In occasione del Vehicle and Transportation Technology Innovation Meeting, il capoluogo piemontese ha ospitato il primo viaggio di una vettura robot in Italia

· di Marina Fanara

Prima domenica senz'auto il 17 settembre per il capoluogo piemontese, che rientra nel patto delle città padane per affrontare in comune l'emergenza inquinamento

· di Marina Fanara

La capitale francese ha inaugurato la prima "autostrada per le biciclette". Rientra in un piano per la mobilità a impatto zero con una rete di piste veloci in tutta la città

· di Marina Fanara

Si chiama Wetaxi la piattaforma sviluppata da un gruppo di ricercatori del Politecnico: permette di prenotare e pagare con l'app una corsa condivisa a tariffe ridotte

· di Marina Fanara

Per la tappa dello Europe electric vehicle road trip, il tour europeo in auto a batteria, il Comune lancia i suoi progetti di smart city e trasporto intelligente

· di Marina Fanara

Con l'acquisto di 20 e-bus e 10 nuovi tram, il capoluogo piemontese potenzia la flotta di veicoli elettrici per rendere più sostenibile il trasporto pubblico

· di Marina Fanara

Chi vive nelle città più inquinate rischia di più di ammalarsi di Alzheimer. Lo sostiene una ricerca statunitense che mette sotto accusa le polveri sottili

· di Marina Fanara

La sindaca Anne Hidalgo promette di "dimezzare le macchine in circolazione" con provvedimenti restrittivi: è "un modo di muoversi arcaico"

· di Paolo Borgognone

Il rapporto "Clean Air for Children" svela una terribile verità: sono 300 milioni al mondo i piccoli esposti a livelli di inquinamento dannosi per la salute