Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 14:31

Usa, l'auto robot è bipartisan.

Redazione ·

Washington si muove per dare agli Stati Uniti un regolamento unico a livello federale che garantisca lo sviluppo della tecnologia delle auto robot, favorendo la ricerca e semplificandone le applicazioni pratiche.

Repubblicani e democratici insieme

Due senatori, il repubblicano John Thune, rappresentante del South Dakota, presidente della commissione commercio e Gary Peters, democratico rappresentante del Michigan, hanno comunicato alla stampa che stanno lavorando ad un progetto di regolamentazione che: "assista gli innovatori che vogliono portare le nuove tecnologie sulle nostre strade", difendendo i principi sulla sicurezza ma sostenendo anche gli sforzi per sfruttare la ricerca al suo "massimo potenziale". Peters - membro del comitato presieduto da Thune - è stato il promotore della legge che ha dato il permesso agli Stati di spendere fondi federali per sviluppare l'interconnessione tra le auto e le infrastrutture, considerato il primo passo verso l'adozione della guida autonoma. 

Regole sì, legge no

Obiettivo dichiarato dei due politici non quello di scrivere una legge che costituisca una gabbia per il settore, ma piuttosto di adattare le regole già esistenti alle nuove prospettive: "Più di qualsiasi altra tecnologia nella storia dell'automobile - hanno detto i due senatori - i veicoli senza conducente hanno la potenzialità di ridurre il terribile pedaggio delle 35.000 vittime che dobbiamo contare ogni anno sulle nostre strade e di influenzare il mondo che ci circonda".

Due strade diverse 

A detta dei due senatori l'impegno è quello di consentire il mantenimento delle attuali regole per le vetture tradizionali, permettendo tuttavia - nello stesso momento - una maggiore libertà di movimento per chi sta sperimentando le auto a guida autonoma. Per raggiungere questo obiettivo - è stato sottolineato - è fondamentale mettere insieme da un lato i legislatori, dall'altro le Case costruttrici

Audizione parlamentare 

Che a Washington prendano molto sul serio la questione lo conferma il fatto che proprio in questa settimana la commissione per il commercio digitale e la protezione dei consumatori, ha organizzato un'audizione  su "Auto autonome, la strada dello sviluppo". Alla seduta hanno partecipato personaggi come il vice presidente per la strategia della mobilitò di General Motors, Mike Ableson che ha parlato sia della possibile riduzione degli incidenti, che della possibilità che le auto robot permettano maggiore mobilità a chi non ha completo accesso al trasporto pubblico. 

Tag

Auto robot  · Stati Uniti  · Washington D.C.  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Due parlamentari della stato del Massachusetts hanno proposto una legge: veicoli a guida autonoma tassati e col permesso di girare senza conducente solo per un miglio

· di Paolo Borgognone

Parte nella regione dell'Ontario la prima sperimentazione per vetture autonome. Il governo locale stanzia quasi 3 milioni di dollari