Ultimo aggiornamento  19 novembre 2019 22:29

2017, l'auto rallenta in Europa.

Redazione ·

Secondo Dieter Zetsche, presidente dell'European Automobile Manufacturers' Association (Acea) con sede a Bruxelles, nel 2017 le vendite di auto in Europa rallenteranno rispetto all'anno precedente, pur chiudendo con un segno positivo.

Nonostante la Brexit

Nel 2016, nonostante la Brexit, i consumatori hanno confermato la loro fiducia verso il mercato dell'automobili. Infatti le vendite dei veicoli nell'Unione Europea sono cresciute del 6,8%, raggiungendo quota 14,6 milioni di unità immatricolate, la più alta registrata in nove anni.

Incognita 2017

L'incertezza avvolge invece il 2017, che segna anche l'entrata in vigore di due importanti normative sui test di emissione, accelerate dallo scandalo del Dieselgate. Si tratta di una prova di laboratorio aggiornata per la misurazione delle emissioni di CO2 delle autovetture (Wltp) e una nuova prova per misurare le emissioni inquinanti in condizioni di guida reali (Rde).

Secondo le previsioni di Acea, ci sarà un rallentamento delle vendite nell'Unione europea, che passeranno dal +6,8% del 2016 a un +1%. "Molto dipenderà - dicono a Bruxelles - dall'evoluzione delle condizioni macro-economiche e degli sviluppi politici, ma ci aspettiamo che il nostro mercato possa rimanere stabile".

Tag

Acea  · Economia  · Mercato auto  · 

Ti potrebbe interessare

· di Enrico Artifoni

Crescita anche oltre le attese in gennaio, con 171mila immatricolazioni (+10,1%). Brillano Fiat e Alfa, ma frena Jeep. Continua la corsa delle ibride

· di Lina Russo

Sulla scia dei risultati positivi delle immatricolazioni del nuovo, anche l'usato è andato bene: +4,1% rispetto al 2015. Al vertice la Fiat Panda