Ultimo aggiornamento  20 gennaio 2020 21:29

Ross Brawn direttore sportivo della Formula 1.

Redazione ·

Ross Brawn, un passato in Ferrari, Williams, Benetton e fondatore del Brawn Gp Team che diventerà poi il team Mercedes, è stato nominato direttore sportivo della Formula Uno. Accanto alla nomina del 63enne ingegnere inglese di Ashton-under-Lyne, il gruppo Liberty Media - che controlla il circus iridato -  ha nominato anche Sean Bratches direttore delle operazioni commerciali e già tra i più influenti dirigenti della rete via cavo Espn.

L'uomo dei 22 trionfi

Ross Brawn ha collezionato nel corso dei suoi 40 anni di carriera in Formula 1, ben 22 titoli, a cui si aggiunge una vittoria nella 24 Ore di Le Mans. Per 11 volte ha partecipato ai trionfi di Ferrari e altre sette volte tra Williams e Benetton. A lui si deve la nascita del team che portava il suo nome, campione del mondo nel 2009 e che - col passaggio a Mercedes - ha cambiato nome nel 2010, aprendo la strada alle trionfali stagioni delle stelle d'argento

Opportunità unica

Parlando della nomina di Brawn, il nuovo presidente e ceo della Formula 1, Chase Carey ha dichiarato: "Siamo felici di avere di nuovo Ross Brawn in formula uno. In oltre 40 anni di carriera ha portato un tocco di magia in tutti i team con i quali ha lavorato. La sua conoscenza tecnica non ha uguali, cosi come la sua esperienza e la rete di relazioni all'interno di questo mondo. Ho già avuto modo di avvantaggiarmi della sua guida e dei suoi consigli". A sua volta Brawn non ha nascosto la sua felicità: "E' fantastico tornare in Formula 1. In questi ultimi mesi ho lavorato come consulente per Liberty Media. So che abbiamo la possibilità straordinaria di lavorare tutti insieme, con gli organizzatori e i team, per creare una Formula 1 migliore, in particolare per i fan".

 

 

Tag

Chase Carey  · Formula 1  · Liberty Media  · Ross Brawn  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Con un colpo di scena clamoroso il pilota tedesco, appena laureatosi campione del mondo, annuncia il proprio ritiro. La decisione presa il giorno seguente la vittoria