Ultimo aggiornamento  20 aprile 2019 12:12

Milano, 37 milioni per la smart city.

Marina Fanara ·

La città di Milano utilizzerà 37 milioni di euro di fondi europei per lo sviluppo intelligente, inclusivo e sostenibile del proprio territorio, in particolare nelle periferie. Il progetto appena approvato rientra nel piano "Città metropolitane - Programma operativo nazionale (Pon Metro) 2014-2020" della Commissione europea.

Un piano per le periferie

Nella declinazione meneghina, Pon Metro si compone di 13 progetti inseriti in quattro aree tematiche, di cui uno specificatamente dedicato alla sostenibilità della mobilità urbana, mentre gli altri riguardano interventi inerenti l'agenda digitale metropolitana, l'inclusione sociale, le infrastrutture per l'inclusione e l'assistenza. "Il programma comunitario", ha detto Gabriele Rabaiotti, assessore ai Lavori pubblici del capoluogo lombardo, "rappresenta uno dei principali strumenti per centrare l'obiettivo della nostra amministrazione che punta a una radicale riqualificazione delle periferie, con un occhio di riguardo a quelle più disagiate e alla popolazione più debole".  

Mobilità: più bici e interscambio

Coerentemente con le azioni previste da Pon Metro in tema di mobilità sostenibile, Milano ha deciso di mettere in atto una serie di iniziative orientate a connettere il più possibile i quartieri centrali a quelli periferici: dallo sviluppo della mobilità dolce a una maggiore diffusione dei veicoli elettrici per abbattere le emissioni di Co2 e a un ulteriore incremento dei servizi di sharing mobility. La lista degli interventi, già decisa, contempla innanzitutto il miglioramento della mobilità ciclabile sia a livello di servizi che di infrastrutture. Tra le priorità, la realizzazione di nuove piste, la riorganizzazione dei nodi di scambio per agevolare il passaggio da una modalità all'altra e la creazione di aree attrezzate per i veicoli condivisi.

Per questo pacchetto di interventi, l'amministrazione comunale prevede spendere poco più di 10 milioni di euro, sul totale di 37 avuti in dotazione dai fondi comunitari.

Un programma per 14 metropoli

Il programma nazionale Pon Metro è gestito dall'Agenzia per la Coesione territoriale, istituzione governativa per l'attuazione e la gestione dei fondi europei. Per la realizzazione del piano, all'Italia è stato assegnato inizialmente un finanziamento di 892 milioni di euro, che verranno suddivisi tra le 14 città metropolitane interessate al progetto: oltre a Milano, Torino, Genova, Bologna, Venezia, Firenze, Roma, Bari, Napoli, Reggio Calabria, Cagliari, Catania, Messina e Palermo.

Tag

Milano  · Mobilità sostenibile  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

La città si dota di 41 chilometri di fibra ad alta velocità: un'autostrada digitale che consente di accedere a tutti i servizi pubblici, mobilità inclusa, con un solo click

· di Marina Fanara

Quattro scuole superiori italiane hanno valutato la mobilità sostenibile di 8 metropoli mondiali: Los Angeles, la migliore, punta su bici, pedoni, meno auto e più app

· di Redazione

Come migliorare la vita dei cittadini, dei pendolari e dei turisti. Se ne è discusso con le istituzioni in un convegno all'Automobile Club

· di Marina Fanara

Nella classifica di ICity Rate di Forum PA, il capoluogo lombardo è la città più "intelligente" del Paese e prima anche in mobilità, davanti a Venezia e Firenze