Ultimo aggiornamento  20 gennaio 2020 01:45

Bmw, più acquisti con Daimler.

Luca Bevagna ·

Bmw potrebbe estendere la sua collaborazione con gli eterni rivali di Daimler agli acquisti di componenti. L'obiettivo è ridurre i costi e aumentare i profitti. Aspetti per i quali la dura concorrenza di mercato può anche attendere. Lo avrebbe rilevato Markus Duesmann al quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung, ripreso dall'agenzia Reuters: "L'alleanza con Daimler non è stata ancora esplorata completamente e stiamo discutendo sulla condivisione nell'acquisto di più componenti". Ad oggi la collaborazione, iniziata nel 2008, è attiva principalmente sul fronte degli pneumatici e dell'architettura dei sedili. Comunque vada, resteranno ovviamente fuori i componenti più identificativi del marchio. Duesmann non ha fornito ulteriori informazioni e indicazioni sul possibile risparmio legato alle future sinergie.

Sinergie su elettrico e guida autonoma

In particolare il manager Bmw ha comunque ipotizzato una maggiore cooperazione (con Daimler e non) sui temi del futuro come l'elettrificazione: attualmente a Monaco acquistano le celle delle batterie al litio da Samsung ma potrebbe esserci spazio per i dispositivi di Accumotive, divisione di Daimler. Stesse sinergie sono ipotizzabili, come già accaduto per l'acquisizione delle mappe di Here (dove c'è anche la presenza di Audi), anche per software e processori necessari alla guida autonoma.

Tag

Batteria  · BMW  · Business  · Daimler  · Mercedes  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

La versione familiare della nuova Serie 5 è pronta al debutto alla rassegna svizzera in marzo. Ecco tutte le novità

· di Paolo Odinzov

Inside Future, il prototipo dell'automobile di domani. Un abitacolo rivoluzionario e tanta tecnologia prossimamente disponibile anche su auto di serie

· di Luca Bevagna

La Casa tedesca inizia la sperimentazione di 40 vetture a guida autonoma nel centro di Monaco. Obiettivo sfidare Uber e Lyft

· di Luca Bevagna

Tutta la produzione 2016 di ibride plug-in è già venduta. Successo anche per la nuova i3 ad autonomia estesa. Le rivali però non stanno a guardare