Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2019 01:21

Sms alla guida: class action contro Apple.

Redazione ·

Guai giudiziari in vista per Apple al tribunale di Los Angeles. Un uomo, tamponato da un guidatore distratto dai messaggi che stava mandando dal suo iPhone, ha fatto causa alla azienda di Cupertino

Stop alla vendita

Secondo l'accusa, Apple sarebbe in possesso già dal 2014 di un sistema denominato "driver handeld computer lockout service", che permetterebbe di bloccare l'utilizzo di dispositivi come i cellulari mentre si è alla guida, ricorrendo a quello che viene definito un "analizzatore del movimento". Ma non lo avrebbe mai installato sui suoi smartphone violando, a detta del ricorrente - il signor Julio Ceja - la legge dello stato della California che protegge i consumatori. La richiesta fatta dai rappresentanti legali dell'uomo, è di bloccare la vendita di tutti gli smartphone della "mela" fino a che il sistema non venga introdotto su ogni iPhone.

Altra causa contro Apple

Per ora la casa di Cupertino non ha risposto ufficialmente, cosi come nell'altro caso giudiziario che la vede coinvolta, quella della famiglia di una ragazza rimasta uccisa in uno scontro automobilistico con un uomo che, alla guida, stava usando l'applicazione Face Time. Un rappresentante della Mlg, l'associazione dei consumatori che si è occupata di compilare la denuncia di Mr Ceja, ha invece dichiarato: "La legge contro l'uso degli smartphone alla guida non può risolvere il problema. E' troppo facile sfuggire ai controlli. Una soluzione tecnologica, che impedisca l'uso dei dispositivi mentre si guida, è l'unica risposta possibile". 

Tag

Apple  · California  · Smartphone  · USA  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

A New York ll Textalyzer combatterà la distrazione da cellulare al volante mentre in Iowa la patente sarà in formato digitale in forma di app

· di Marina Fanara

Non ci si limita più al solo conversare. Chat, selfie e messaggi ormai dilagano sulle strade di tutto il mondo e gli incidenti per distrazione aumentano