Ultimo aggiornamento  19 settembre 2019 17:31

Dal diesel all'idrogeno.

Colin Frisell ·

Da Liverpool a Pechino per contrastare l'inquinamento. La UlemCo (Ultra Low Emission Mileage Company) società con sede proprio lungo le sponde del Mersey, il fiume che taglia in due la città dei Beatles, ha appena siglato un contratto per studiare la possibilità di creare un mercato su larga scala di mezzi ad idrogeno in Cina. 

Soldi pubblici

L'accordo, della durata di 24 mesi, vedrà la società inglese - specializzata nella riconversione ad idrogeno di motori diesel - lavorare a fianco di istituzioni cinesi, il Wuhan New Energy Institute e la Huazhong University of Science and Technology, grazie anche ad un cospicuo assegno di circa 2 milioni e trecentomila euro, staccato dal programma pubblico "Innovate Uk" per finanziare lo studio. Scopo della collaborazione quello di trovare un modo di ridurre le emissioni, che stanno avvelenando l'aria in Cina, anche attraverso il crescente utilizzo dell'idrogeno per auto trazione. 

Verso l'Euro 6

L'intero progetto fa parte di un più vasto piano, voluto dal governo di Pechino e che si propone di sviluppare l'uso di mezzi, anche pesanti, che abbiano un più basso impatto ambientale. Le due istituzioni cinesi coinvolte, testeranno le possibili soluzioni sia per quanto riguarda la riconversione dei motori più inquinanti, sia per quanto riguarda lo sviluppo di nuove tecnologie per la raccolta e la conservazione dell'idrogeno. In particolare, poi, la UlemCo valuterà la applicazione degli standard richiesti per i nuovi motori Euro 6 al mercato del Paese asiatico. 

Opportunità post-Brexit

Parlando dell'accordo il direttore tecnico di UlemCo, Paul Turner, ha detto: " Per noi questo progetto è una fantastica opportunità per lavorare con partner d'eccellenza, sia nel Regno Unito che in Cina. Ovviamente poi questa collaborazione ci apre anche infinite possibilità di business all'estero. E questo - soprattutto nel post-Brexit - è sicuramente un fatto positivo". 

Tag

Brexit  · Cina  · Idrogeno  · Liverpool  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Russare di notte e avere sonnolenza e senso di stanchezza di giorno sono provocati anche dai particolati emessi dai veicoli. Lo sostiene uno studio norvegese