Ultimo aggiornamento  24 settembre 2018 03:46

A Milano basta un click.

Marina Fanara ·

Novità per l'accesso al centro storico milanese: ora il ticket d'ingresso all'area C si potrà pagare anche direttamente dal proprio smartphone con un sms o in uno dei punti della rete Lottomatica. Restano validi tutti gli altri metodi finora attivati: rivendite autorizzate, come tabaccherie, edicole e Atm point, tramite web, chiamando il call center 800437437, acquistando il biglietto ai parcometri o con bancomat Intesa San Paolo.

Un messaggino

Ai clienti Tim, Vodafone Italia e Wind Tre il costo del ticket verrà sottratto dal credito telefonico: basterà inviare un sms al numero 48444 con il numero di targa e l'acquisto sarà immediato. Dopo pochi secondi, l'utente riceverà un Pin valido da subito, senza più bisogno di attivarlo tramite call center. Il costo del messaggio dipende dal singolo operatore, ma è consultabile via web (www.mobilepay.it/ticketing). Inoltre, si può utilizzare il mobile ticketing (attraverso il quale si possono già acquistare i biglietti di bus e metro) anche tramite app dei gestori: TimMobility, Vodafone Trasporti, Wind Talk e 3Mobility.

Chi intende avvalersi del circuito Lottomatica, invece, potrà acquistare il biglietto in qualsiasi sportello d'Italia: basterà fornire all'operatore il numero di targa e verrà rilasciato immediatamente il Pin già valido per l'accesso.

L'e-ticket

Con queste nuove formule di pagamento, Palazzo Marino intende procedere a una progressiva smaterializzazione del ticket cartaceo. Il che, negli intenti del Comune, renderà più facile la vita ai cittadini che hanno bisogno di entrare nella congestion charge. Come ha sottolineato l'assessore alla Mobilità, Marco Granelli: "Si tratta di innovazioni utili per gli utenti perché permettono di semplificare il processo di acquisto e di attivazione del servizio che, nel caso del messaggio telefonico, diventa contestuale".

"In questo senso", ha aggiunto l'assessore, "continua il nostro impegno affinché chi ha bisogno di accedere in centro possa farlo in modo semplice, fermo restando l’obiettivo di contenere il traffico automobilistico". Traffico che, stando ai dati del capoluogo lombardo, è diminuito in media del 30% da gennaio 2012, data che ha segnato il debutto di area C.

Diesel, una sola deroga

Ricordiamo, infine, che dal prossimo 13 febbraio entreranno in vigore nuove restrizioni: dovranno pagare 5 euro per accedere alla Ztl milanese anche i veicoli Gpl, metano, bifuel e dualfuel mentre l'ingresso sarà totalmente vietato, oltre che ai diesel Euro 3, anche agli Euro 4 sprovvisti di filtro antiparticolato. Con un'unica deroga per i residenti, ma solo fino al 14 ottobre 2018, salvo ripensamenti.

Tag

Area C  · Milano  · Ztl  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Dalla biblioteca virtuale del Comune, dieci romanzi gialli, gratuiti e in formato e-book, per chi si sposta sui mezzi pubblici da una parte all'altra della città

· di Redazione

Come migliorare la vita dei cittadini, dei pendolari e dei turisti. Se ne è discusso con le istituzioni in un convegno all'Automobile Club

· di Marina Fanara

Stop agli ingressi liberi per le auto a gas nella Ztl milanese. Lo ha stabilito il Comune a causa dei lavori della nuova metro. Il consorzio Ecogas è contrario