Ultimo aggiornamento  12 dicembre 2019 14:41

Dainese SkinSuit, sicurezza alle stelle.

Antonio Vitillo ·

Durante la missione spaziale IRISS del settembre 2015, l’astronauta danese Andreas Mogesen testò per la prima volta la tuta SkinSuit della Dainese, azienda italiana nata nel 1972 che da tempo è fra i marchi leader nell’abbigliamento sportivo protettivo, soprattutto in ambito motociclistico e negli sport di montagna.

Tra le stelle

Frutto di una partnership fra la European Space Agency (Esa) ed il Dainese Science and Research Center, la SkinSuit è una tuta così sofisticata da richiedere oltre 150 misurazioni preventive del fisico dell’astronauta, dalle quali emergerà la sua caratteristica principale, cioè di riprodurre sul corpo una pressione crescente dalla testa ai piedi, come se il peso, similmente a quanto avviene sulla Terra, esercitasse effettivamente il suo effetto, anche in assenza di gravità. Oltretutto la Skin Suit, senza compromettere sia il comfort sia la libertà di movimento degli astronauti - applicando su di essi una compressione verticale - svolge un’azione di contrasto all’allungamento della spina dorsale indotto dall’assenza di gravità.

Sulle nostre moto

Il 12 novembre scorso a Firenze, durante il prestigioso simposio internazionale “Da Galileo a Marte: rinascimento della scienza e delle arti”, Dainese ha mostrato le sue due tute spaziali: oltre alla SkinSuit, la BioSuit, quest’ultima studiata per il primo viaggio di un uomo su Marte previsto per il 2030. D’altronde per Dainese l’innovazione e la ricerca sono stati temi peculiari nella pluridecennale esperienza industriale, in cui nella realizzazione dei capi tecnici si è combinato al meglio efficacia, peso ed ergonomia, un lungo sviluppo che ha portato anche alla messa a punto del “D-air”, l’air bag adattato al corpo di un uomo, dispositivo integrato soprattutto a tute di piloti moto e sciatori.

Tag

Dainese  · Esa  · SkinSuit  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Il Safety Jacket che protegge i piloti nella massima competizione a 2 ruote dalle conseguenze delle cadute, aiuterà a ridurre gli effetti degli incidenti sul lavoro

· di Redazione

Tris di riconoscimenti per l'azienda italiana al premio dedicato alla sicurezza e all'eleganza su due ruote. Grazie anche alla collaborazione di Valentino Rossi

· di Antonio Vitillo

Il cuore è della MV Brutale 800 RR, la carenatura è made in Taiwan. il risultato è una moto dall'aspetto spettacolare con una aerodinamica tutta da verificare in strada