Ultimo aggiornamento  17 settembre 2021 11:23

Wattway, la strada del sole.

Colin Frisell ·

La Francia ha costruito ed aperto al pubblico la prima strada pavimentata a pannelli solari del vecchio continente. È stata il ministro dell'ecologia ed ex candidata all'Eliseo, Ségolène Royal, ad inaugurare il chilometro di via pubblica - denominata Wattway - alle porte del minuscolo paese di Tourouvre-au-Perche, poco meno di 4.000 abitanti nella prefettura di Alençon, nel nord ovest del Paese. 

Resistente a tutto

Costruita dalla società Colas, parte del gruppo di telecomunicazioni francese Bouygues, Wattway è dotata 2.800 metri quadrati di pannelli solari, ricoperti da una resina con 5 strati di silicone per renderli in grado di sopportare il passaggio dei veicoli, compresi quelli pesanti. La percorreranno circa 2.500 automobilisti e motociclisti ogni giorno durante il periodo di prova di 24 mesi. Secondo i progettisti l'energia generata dai pannelli solari potrà creare sufficiente energia da illuminare le strade dell'intero paese di Tourouvre-au-Perche. Il costo dell'operazione, sostenuto interamente dallo stato, è stato di 5 milioni di euro.

Le "solite" critiche

Il progetto ha suscitato qualche critica: intanto perché la zona prescelta per l'esperimento è una di quella che riceve meno sole di tutta la Francia. Il distretto di Caen può contare su solo 44 giorni di sole l'anno, contro - ad esempio - i 170 della regione di Marsiglia, nel sud del Paese. Alcuni - come Marc Jedliczka, vice presidente del network per la transizione energetica - hanno puntato il dito invece sui costi molto alti dell'opera. Costi che - a detta di Jedliczka - non sarebbero giustificati dal risultato ottenuto. Anche perché li pannelli sulle strade sarebbero meno performanti di quelli piazzati sui tetti delle case. 

La risposta del ministro

Di tutt'altro tenore le dichiarazioni del ministro Royal: "La Francia ha in totale un milione di chilometri di strade: vorrei avere queste installazioni almeno ogni 1.000 chilometri. Il nostro sogno sarebbe quello di vedere installati questi pannelli su almeno tutta la rete autostradale del Paese". Anche la Colas ha difeso il proprio lavoro, confermando di avere almeno altri 100 progetti tipo quello di Tourouvre-au-Perche, sia in Francia che all'estero. Primo obiettivo, hanno confermato alla Colas, è quello di ridurre il più possibile il costo di questi impianti. 

Tag

Francia  · Ségolène Royal  · Wattway  · 

Ti potrebbe interessare