Ultimo aggiornamento  11 dicembre 2019 18:45

Sicurezza stradale, più risorse.

Redazione ·

Con quasi due milioni di euro, la Lombardia si è aggiudicata la quota maggiore, tra tutte le regioni d'Italia, dei 12,34 milioni di euro messi a disposizione dal ministero Infrastrutture e Trasporti per promuovere la mobilità sostenibile. Si tratta, in particolare, di contributi per lo sviluppo e la messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili e pedonali e che ora, dopo il parere favorevole della Conferenza unificata, sono state assegnate alle regioni e alle due province autonome di Trento e Bolzano.

Le risorse in campo 

I finanziamenti verranno erogati in tre annualità: la maggior parte (9,89 milioni di euro) a partire dall'attuale esercizio finanziario, mentre nel 2017 sono previsti 1,23 milioni di euro e 1,22 milioni nel 2018. La suddivisione delle risorse è stata stabilita in base al rischio incidenti per pedoni e ciclisti nella singola realtà territoriale e agli interventi urgenti di sicurezza stradale a favore degli utenti deboli. Il piano di ripartizione è stato predisposto con apposito decreto ora al vaglio della Corte dei Conti per l'ok definitivo.

Oltre alla Lombardia, sul totale delle risorse disponibili, le cifre più consistenti sono state assegnate a Emilia Romagna (1.281.572 euro), Lazio (1.080.973), Veneto (1.036.747) e Toscana (1.033.950). Il dettaglio degli importi è consultabile sul sito del ministero Infrastrutture e Trasporti. 

Tag

Ciclisti  · Mobilità sostenibile  · Pedoni  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Sticchi Damiani: "Ci vuole un patto con il ministero dei Trasporti, Comuni e Province per nuove regole in materia di multe. Educare e non vessare gli automobilisti"

· di Redazione

Il costruttore mette di serie su tutta la gamma della berlina di segmento A il pacchetto di sistemi di sicurezza attiva Safety Sense

· di Redazione

Inizia da Montecitorio l'iter per l'approvazione di una rete di infrastrutture per favorire mobilità e turismo sostenibile, sfruttando le linee ferroviarie dismesse