Ultimo aggiornamento  15 luglio 2019 21:56

Kia anticipa la nuova Picanto.

Redazione ·

Sarà presentata ufficialmente nel 2017: Kia ha anticipato le immagini della terza generazione della citycar Picanto, quarta vettura più venduta in Europa del marchio coreano che sfida per dimensioni Fiat Panda, Ford Ka e Opel Karl. In Italia le precedenti generazioni sono state vendute in oltre 86.000 unità, con prezzi tra 10.000 euro e 13.000 euro.

Frontale più aggressivo

Ispirandosi alla Rio presentata al Salone di Parigi, la nuova Picanto cambia pelle: la silhouette acquista personalità con un frontale più aggressivo, sottolineato dallo spoiler anteriore pronunciato, dalla griglia a nido d’ape, dai fari allungati (non più doppi) con un ricorso maggiore alla tecnologia Led. Posteriormente i designer non hanno portato stravolgimenti, accentuando la forma a C delle luci e abbozzando un estrattore dove diventa visibile il terminale di scarico.

Upgrade degli interni

Dentro l’abitacolo si respira un’aria nuova: il volante rimane multifunzione ma la plancia è stata completamente ridisegnata, con inserti a contrasto personalizzabili e nuovi pannelli delle portiere. Sopra le bocchette di aerazione spicca il grande touchscreen dell’infotainment e della navigazione, al quale si aggiunge più in basso un piccolo display tra i comandi della climatizzazione non più a filo della plancia. Anche la strumentazione si rinnova con l’adozione di un quadro digitale, incastonato tra il tachimetro e il contagiri.

Tag

Corea  · Kia  · Picanto  · Rio  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La nuova generazione della "piccola" di Seoul è stata progettata per sfidare le best seller nel segmento A. Vanta un bagagliaio maxi per il segmento e dotazioni da grande

· di Redazione

La Casa di Seoul ha presentato al Salone di Ginevra, la rinnovata edizione della Picanto e l'inedita berlina sportiva Stinger con aspirazioni da premium

· di Enrico Artifoni

Perché la Casa coreana convince i mercati globali. Con un trend di crescita che porta il marchio a insidiare le posizioni della capogruppo Hyundai