Ultimo aggiornamento  19 settembre 2019 12:19

Continental, profitti elettrici solo dal 2019.

Redazione ·

Il passaggio dalle auto a combustione interna alle elettriche avverrà soprattutto tra il 2025 e il 2030. Nel frattempo i motori tradizionali raggiungeranno il picco di diffusione, per poi perdere terreno solo un poco alla volta. L'analisi è di Elmar Degenhart, ceo di Continental, la società di Hannover che si occupa dal 1871 di pneumatici e componentistica per le automobili. 

Un miliardo investito sulle elettriche

Al settimanale tedesco WirtschaftsWoche, Degenhart ha chiarito che, a suo dire, i primi guadagni veri per le aziende che investono nel settore delle elettriche non arriveranno prima del 2019: "Per l'industria di oggi - ha avvertito il ceo di Continental - la più grande sfida è quella degli investimenti necessari per tenere il passo con l'innovazione". Degenhart ha anche ricordato che la sua azienda ha investito oltre 1 miliardo di euro negli ultimi anni per sviluppare il settore della mobilità elettrica. In questo campo, ha detto ancora il ceo, le commesse arrivano da tutti i mercati principali, America, Asia ed Europa. 

Contrazione del mercato

In una analisi più allargata della situazione del gruppo tedesco, Degenhart ha auspicato per la fine del 2016 il raggiungimento degli obiettivi finanziari che erano stati posti all'inizio dell'anno, in virtù soprattutto di un quarto trimestre molto buono. Secondo i calcoli di Continental, la crescita dei guadagni del settore automotive dovrebbe arrivare al 6.5%, a fronte di una previsione massima che sfiorava l'8,5%.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Alessandro Marchetti Tricamo

Quanto la multinazionale tedesca delle gomme investe sulla tecnologia. Automazione compresa. Parla l'amministratore delegato della filiale italiana