Ultimo aggiornamento  23 ottobre 2019 02:32

Kawasaki Versys-X 300, piccola è bello.

Antonio Vitillo ·

La cross over si fa piccola. Kawasaki presenta la Versys-X 300, una rivisitazione dei suoi prodotti di maggiore cilindrata; motociclette versatili, buone per andare in ufficio come per puntare le ruote fuoriporta. Tanto che alla versione base dovrebbero far compagnia altre due, la Urban e la Adventure.

Ottima dotazione 

La prima potrebbe avere i paramani, un bauletto con 30 litri di capacità ed il cavalletto centrale, l’altra anche le borse laterali di 17 litri ed il paramotore. Il cupolino sembra essere sufficientemente dimensionato a garantire una buona protezione dal vento relativo. Il motore, che svolge funzione portante della ciclistica, è un bicilindrico parallelo raffreddato a liquido di 296 centimetri cubici, idoneo al rispetto della normativa Euro 4 per la qualità delle emissioni. La curva di erogazione della potenza vede privilegiare il funzionamento ai bassi e medi regimi; la frizione monta il dispositivo anti saltellamento, mentre l’azionamento della leva al manubrio, potenzialmente più morbido, trova beneficio dal sistema Puls Assist.

"Beve" poco 

Da Kawasaki arrivano buone notizie sui consumi: l’autonomia dichiarata è di circa 400 chilometri con un pieno di benzina. Le sospensioni sono a lunga escursione, ciò significa si maggior comfort di marcia, ma pure aver la possibilità di percorrere tratti non asfaltati; la forcella ha un diametro di 41 millimetri, al posteriore c’è il classico Uni-Trak della casa di Akashi, il monoammortizzatore a funzionamento progressivo; le ruote a raggi, che montano pneumatici appena tassellati, sono rispettivamente di diametro 19 pollici e 17. La commercializzazione della Kawasaki Versys-X 300 è prevista a partire dalla prossima primavera.

Tag

Due ruote  · Kawasaki  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Ecall obbligatorio sulle auto in Europa dal 2018, non ancora sulle due ruote. Ma un'azienda tedesca ha già messo in vendita un suo dispositivo