Ultimo aggiornamento  21 maggio 2019 04:32

Nanjing, megalopoli smart.

Patrizia Licata ·

E' la ex capitale della Cina e resta una delle sue 20 maggiori città: Nanjing, nella provincia orientale del Jiangsu, conta oltre 8 milioni di abitanti, 10.000 taxi, 7.000 autobus e 1 milione di auto private, cui si aggiungono scooter, bici e pedoni. Come evitare che le strade vadano in tilt? Anche con la tecnologia: in particolare, big data e analytics.

Misurare per gestire

I livelli di traffico di una città con queste dimensioni sono facilmente immaginabili e l'amministrazione di Nanjing ha chiesto aiuto al colosso informatico Sap per cercare di gestire il volume di veicoli, pubblici e privati, che circolano per le strade. "Se c'è un evento sportivo o culturale, dove e come si sposteranno le persone? Da dove arriveranno e dove andranno a evento finito?", si chiede Evan Ni, capo del Sap Innovation center di Nanjing. "Ed è solo uno dei tanti esempi: misurare con precisione il traffico è la base per gestirlo in modo efficace".

Chip e sensori

E' stato così sviluppato un sistema hitech che comprende sensori (su tutti i taxi e bus) e chip Rfid (sulle tesserine elettroniche degli abbonamenti al trasporto pubblico) che comunicano automaticamente con le telecamere su strada e generano senza sosta dati su quanti veicoli si spostano, in quali orari, su quali strade e così via. In totale, in un anno, più di 20 miliardi di dati vengono raccolti e inviati dai sensori e dai chip; ogni giorno si tratta di una media di 100 milioni di dati. Questo flusso arriva direttamente al Sap Innovation center dove gli algoritmi avanzati di analytics di Sap Hana li elaborano e cercano di dargli un senso. Unendo anche le informazioni sulle abitudini di spostamento dei residenti, i prezzi delle corse su taxi e autobus, le condizioni delle strade o l'accessibilità di singole aree viene disegnata una mappa digitale che finisce allo Smart Nanjing center; così si può così aiutare l'amministrazione cittadina a intervenire con azioni mirate (per esempio, più corse per i trasporti pubblici, una modifica nella regolazione dei semafori, apertura o chiusura di strade) e anche a fare previsioni allo scopo di evitare congestioni e rendere la circolazione più scorrevole e sicura.

Smart e mobile

Il sistema Sap ha anche funzionalità di smart learning: impara dall'esperienza, facendo tesoro delle abitudini di spostamento delle persone. Tutte le informazioni inoltre vengono inserite in tempo reale su una app mobile, My Nanjing, che gli utenti possono scaricare sullo smartphone per sapere che cosa succede sulle strade e quali sono gli esatti orari delle corse di metro e bus per decidere qual è il modo più veloce di spostarsi. L'amministrazione cittadina cerca così di stimolare i residenti a prendere i mezzi pubblici al posto della macchina; in più, usando la metropolitana e la app si accumulano crediti per noleggiare le bici comunali parcheggiate al di fuori della maggior parte delle stazioni metro.

Tag

Data  · Nanjing  · Sap  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

La start up Otonomo raccoglie i dati su veicoli e conducenti e li rende accessibili ad aziende o enti che vogliono costruire prodotti, servizi e offerte "su misura"