Ultimo aggiornamento  24 agosto 2019 03:08

Guida risparmiosa? In auto niente rock.

Giuseppe Cesaro ·

Volete conoscere il primo segreto di una guida verde e risparmiosa? Semplice: niente rock al volante. Leggenda metropolitana, bufala per internauti o post-verità? Niente di tutto questo. Si tratta di una raccomandazione “vintage” della Esso (Eastern States Standard Oil), uno dei colossi dell’industria petrolifera mondiale.

Anni '50

Intorno alla metà degli anni ’50, infatti, un gruppo di ricercatori della Compagnia ammonì i teen-ager a stelle e strisce sul fatto che, sintonizzandosi sulle radio che trasmettevano i ritmi indiavolati di quel nuovo genere musicale, sarebbero stati indotti a premere sull’acceleratore, sprecando, così, diversi litri di benzina. Ammonimento curioso (soprattutto perché proveniva da chi avrebbe avuto tutto l’interesse a vendere più benzina), ma non del tutto insensato, se si pensa alla cilindrata delle macchine d’oltreoceano e al fatto che crisi petrolifera e coscienza ambientalista erano ancora di là da venire.

Bill Haley rockstar formato famiglia

Ma qual era l’artista che, in quel periodo, infuriava da un lato e dall’altro dell’Atlantico, invitando i giovanissimi a “Shake, Rattle and Roll” (scuotersi, “strusciarsi” e dondolare) e vendendo milioni di dischi? Bill Haley, leader di un gruppo che si chiamava “Comets”. Probabilmente il nome non vi dice niente, né ricordate il suo viso (per la verità piuttosto anonimo: sebbene avesse solo trent’anni, sembrava più uno zio di famiglia che una rockstar) o il “tirabaci” alla Macario che gli ornava la fronte.

Primo classico

Nessuno, però, ha mai dimenticato la sua immortale versione di “Rock Around The Clock” (1955), uno dei più grandi successi rock di sempre, con un folgorante assolo di chitarra di Danny Cedrone. Assolo pagato 21 dollari (poco meno di 190 dollari attuali), quando un litro di benzina costava 6 centesimi, un pasto da McDonald’s 50 e un mese d’affitto oscillava intorno ai 90 dollari. Brano, sound e assolo stabilirono altrettanti standard, tanto che, ancora oggi, sono considerati punti di riferimento imprescindibili per chiunque voglia dire di conoscere grammatica e sintassi rock.

Un certo Elvis

Di lì a poco il leggendario Bill sarebbe stato surclassato dal fascino e dal talento straripante di un certo Elvis “The Pelvis” Presley. Ma a William John Clifton Haley (era questo il suo nome completo) - uno dei primissimi artisti ad aver “sbiancato” il rock e sbancato i botteghini di tutto il mondo – spetta comunque il merito di aver contribuito a cambiare per sempre volto e passo della musica giovane. Esattamente 61 anni fa oggi – il 20 novembre 1955 – “Rock Around The Clock” raggiungeva il primo posto della classifica inglese. Pochi mesi dopo aver raggiunto (9 luglio ‘55) la stessa posizione in quella americana, divenendo il primo disco di rock ‘n roll a raggiungere la vetta della chart di Billboard, la più prestigiosa e attendibile rivista di settore.

Tag

Auto Usa  · Musica  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giuseppe Cesaro

Il chitarrista dei Queen, musicista e scienziato, ha compiuto 70 anni. Fra i suoi milioni di fan anche Jackie Stewart, l'indimenticato pilota scozzese

· di Giuseppe Cesaro

"Chiunque può restaurare un'auto, ma ci vuole un vero uomo per farne a pezzi una". Parola da duri, come questi texani pazzi per il rock, le hot rod e le ragazze...

· di Paolo Borgognone

Nel 1967, Lennon fece dipingere la sua Phantom V con i colori psichedelici della cultura hippy. Oggi l'auto è in museo in Canada

· di Giuseppe Cesaro

Due incidenti segnano la vita dell'artista americano: dal primo nasce "Be-Bop-A-Lula", nel secondo perde la vita Eddie Cochran, uno dei primi eroi “rockabilly”

· di Colin Frisell

Auto da vip e fuoriserie da sogno. A Scottsdale si ripete questo week end l'appuntamento con le più importanti vendite all'incanto degli Stati Uniti

· di Giuseppe Cesaro & Paolo Borgognone

L'ultimo Natale del bluesman americano, 350 serate in un anno, una voce amata anche da Elvis e quella voglia di velocità e di sparare ai segnali stradali