Ultimo aggiornamento  22 agosto 2019 00:36

Elon Musk, pensaci tu.

Redazione ·

I possibili cambi di strategia nella politica energetica americana, annunciati in campagna elettorale dal neo presidente, Donald Trump, preoccupano molti. E mentre a Washington ancora fervono i preparativi per l'insediamento della nuova amministrazione, c'è già chi pensa di correre ai ripari. 

Petizione su change.org

Per questo sulla piattaforma change.org un signore che risponde al nome di Braxton Boone, di Montclair in Virginia, ha lanciato una petizione per chiedere ad Elon Musk, ceo di Tesla e guru delle nuove tecnologie, di incontrare il neo eletto presidente americano e spiegargli due o tre cosette sul riscaldamento globale e le fonti di energia rinnovabili.  Già 7.800 persone, ad oggi, hanno sottoscritto la lettera che dovrebbe essere spedita a tutti e due i personaggi pubblici. 

A lezione da Elon

Secondo l'appello di Mr Boone, nel corso dell'incontro Musk dovrebbe "diplomaticamente" fare una lezione sull'ambiente al nuovo inquilino della Casa Bianca. Trump non ha mai nascosto il proprio scetticismo su materie come il riscaldamento globale e la ventilata cancellazione della Agenzia per la Protezione dell'Ambiente - uno degli obiettivi preannunciati per i primi 100 giorni di presidenza - andrebbe proprio in questa direzione. Anche perché sembra che fra gli uomini di spicco della nuova amministrazione ci sarà quel Myron Ebell che è un nemico giurato della teoria del "riscaldamento globale" che ha più volte definito: "Un'invenzione degli europei per indebolire l'economia Usa". 

Niente amici nella Silicon

Nel corso della campagna elettorale Trump ha detto più volte di volersi circondare delle persone migliori: eppure nella Silicon Valley - che è la culla dell'innovazione mondiale -  non ha riscosso molto successo se è vero che soltanto il co-fondatore di Pay-Pal Peter Thiel si sarebbe schierato dalla sua parte prima delle elezioni. Altri, fra cui il ceo di Facebook Mark Zuckerberg, non condividono e lo stesso Musk avrebbe dichiarato che il miliardario originario del Queens: "non è il tipo giusto per quel lavoro". Un incontro tra i due potrebbe aiutare a capire meglio che cosa ci riserva il futuro

Tag

Change.org  · Donald Trump  · Elon Musk  · Myron Ebell  · Silicon Valley  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

Il neo presidente Usa ha attaccato a più riprese la green economy, le politiche sul clima e le fonti di energia alternativa. Guai per Tesla e l'auto elettrica?