Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 06:06

Blackberry fa sicura Ford.

Luca Bevagna ·

Un mito per intere generazioni. Oggetto antiquato per le più giovani. Eppure con i suoi tasti ravvicinati aveva messo in comunicazione, prima di qualsiasi smartphone, il mondo business. E' Blackberry che, persa la corsa al telefono di oggi e domani, sembra cercare altre strade per continuare a resistere sul mercato. Auto compresa.

Software per la sicurezza di Ford

Nei giorni scorsi l'azienda canadese ha annunciato un accordo con Ford: l'industria americana utilizzerà il software di protezione e sicurezza di QNX, divisione IT di Blackberry. In altre parole, se le Ford connesse e a guida autonoma (in arrivo dal 2021) saranno più sicure, lo dovranno ai canadesi. Di fatto è una estensione alla partnership già attiva tra le due società che ha portato finora software QNX e sistema di intrattenimento Sync 3, in oltre 60 milioni di veicoli Ford.

La sfida con Apple e Google

L'obiettivo di Blackberry è chiaro: conquistare una fetta di quel mercato sempre più consistente dedicato al software necessario a rendere l'auto sempre più intelligente, fino ad arrivare a lasciare il volante al robot. D'altronde è la stessa scelta che sembra aver fatto Apple: abbandonata (ma con il gigante di Cupertino non è mai sicuro nulla) l'idea di un'auto, si è deciso di puntare diritti verso la produzione di software da fornire all'industria automobilistica. La partita - della quale fa parte anche Google - è solo appena iniziata.

Tag

Apple  · Blackberry  · Connettività  · Ford  · Google  · Guida Autonoma  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Il ceo del colosso canadese scrive al Senato Usa e chiede l’approvazione urgente dell’Av Act, la legge per la regolamentazione dei veicoli driverless

· di Carlo Cimini

Ford, insieme a Domino's e Postmates, sperimenta nella città della Florida un sistema per consegnare i pasti a domicilio con delle auto senza conducente

· di Carlo Cimini

La Casa americana assume 400 ingegneri di Blackberry per sviluppare nuovi sistemi di connessione tra i veicoli. Ad Ottawa un centro di ricerca dedicato

· di Redazione

Introdotto dall'ovale blu un sistema radar che "osserva" i pedoni distratti e aiuta il conducente ad evitarli. Funziona fino ad 80 chilometri orari

· di Enrico Artifoni

Come possono funzionare le auto che vanno da sole? L'Ovale Blu punta su una tecnologia che replica la trasmissione delle immagini dall'occhio al cervello umano