Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 20:47

Uboldi re d'Italia.

Salvatore Tarantino ·

Al termine di una stagione che lo ha visto conquistare sei vittorie, cinque piazzamenti sul podio, tre pole position e sei giri più veloci, è Davide Uboldi il nuovo Campione Italiano Sport Prototipi. Il pilota della Eurointernational firma il suo quinto titolo tricolore, con la vittoria di gara 1 ed il secondo posto di gara 2 del Mugello in occasione del sesto ed ultimo round stagionale.

Gara da brividi 

Un appuntamento, ancora una volta spettacolare, che consegna il nuovo alloro di categoria al pilota comasco, alla sua prima stagione sulla Ligier JS53 EVO 2E e dopo aver iscritto il suo nome nell’albo d’oro della serie, già con la Norma nel 2008 e 2009 e con la Osella nel 2014. Un successo che vale anche il bis per la Eurointernational, la squadra capitanata da Antonio Ferrari lo scorso anno vincitrice con Giorgio Mondini e che arricchisce lo straordinario palmares di Uboldi, definitivamente approdato negli Sport Prototipi nel 2005 e dopo aver conquistato il Campionato Italiano Formula Tre nel 2000.

Sul podio

Grande protagonista della stagione, Walter Margelli chiude al secondo posto con il merito, tra l’altro, di aver tenuta aperta la lotta al titolo fino all’ultima bandiera a scacchi, proprio come lo scorso anno. L’alfiere della Norma M20FC di Nannini Racing, poi, dopo il secondo posto di gara 1 condizionato dalle scelte di assetto ideali solo nelle prime tornate, ha dato nuova prova di grande talento in gara 2 con un dominio avviato dopo aver guadagnato la testa in un sorpasso disegnato nella traiettoria esterna delle prime due curve del tracciato e poi definitivamente blindato in una sequenza di giri veloci. Terzo al traguardo di gara 2 e terzo anche nella classifica di Campionato Italiano, Ranieri Randaccio conclude la stagione cogliendo l’ottavo piazzamento sul podio, con i primi due siglati al volante della Lucchini BMW CN4 e poi proseguiti, sempre nei colori della S.C.I., con la Norma M20FC.

Gli altri protagonisti

In gara 1 Filippo Vita, invece, al volante della Osella PA21 della Progetto Corsa, conquista uno splendido terzo posto peraltro impreziosito anche dal secondo giro più veloce della gara a meno di mezzo secondo da Uboldi e con due decimi di vantaggio su Margelli. Sulla vettura della squadra capitanata da Tony Maione sale poi in gara 2 Gianfranco Giorgio, ottimo quarto alla sua terza apparizione della carriera sulla Osella PA21 della Progetto Corsa, mentre il mugellano Sandro Bettini è due volte quinto sulla Norma M20FC della Parretta Corse. Fermato da inconvenienti tecnici su entrambe le griglie di gara, Eugenio Pisani, comunque vincitore della Coppa Acisport Under 25, deve dare forfait al volante della Norma M20F della Siliprandi Racing. In attesa di una nuova stagione di gare il prossimo anno, l’appuntamento con gli Sport Prototipi è al Motor Show di Bologna dove i protagonisti della serie tricolore saranno nuovamente impegnati in pista nella spettacolare Arena dell’Area 48.

Per rivivere tutte le emozioni del Campionato Italiano Sport Prototipi, video e foto su www.acisportitalia.it

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Salvatore Tarantino

L'autodromo "Taruffi" di Vallelunga ha vissuto un fine settimana di fuoco con il sempre più accanito duello tra Uboldi e Margelli per il titolo nazionale