Ultimo aggiornamento  16 giugno 2019 22:31

Milano area C, pagano anche Gpl e metano.

Marina Fanara ·

La motivazione ufficiale del comune di Milano è: "I cantieri per la realizzazione della nuova linea 4 della metropolitana occupano spazio e, di conseguenza, la congestione nelle strade del centro sta aumentando in maniera insostenibile". Così, tra le varie misure decise dall'Amministrazione per alleggerire la morsa del traffico all'interno della cerchia dei Bastioni, l'area C soggetta a restrizioni, ce n'è una che colpisce anche le auto a ridotto impatto ambientale: le vetture a Gpl e metano che finora potevano circolare liberamente nella Ztl meneghina, dal prossimo 1° febbraio, dovranno pagare 5 euro di pedaggio per qualsiasi omologazione.  

Palazzo Marino: work in progress

"Stiamo semplicemente rispettando la tabella di marcia prevista fin dal 2012, quando è stata attivata l'area C", ci spiegano dallo staff dell'assessore alla Mobilità, Marco Granelli, "l'ingresso a pagamento per le auto a gas era fissato per il 2015. E' passato un anno e ora dobbiamo procedere, sia per l'urgenza dei lavori della metropolitana sia per abbattere l'inquinamento". L'assessorato ci riferisce che, grazie alle innovazioni tecnologiche, "oggi i motori Euro 6 hanno un impatto ambientale minore di quelli a Gpl o a metano". 

La replica dei produttori

Il Consorzio Ecogas, che rappresenta le aziende del settore, si dissocia fermamente dalla tesi di Palazzo Marino. "Abbiamo molte perplessità", ci confessa Alessandro Tramontano, il presidente, "a cominciare dalla motivazione del provvedimento. Se la decisione di Palazzo Marino scaturisce dalla necessità di decongestionare il traffico, non capisco perché la misura non colpisca tutti i veicoli, in maniera trasversale. Invece le auto ibrido-elettriche e le elettriche pure potranno continuare a circolare liberamente".

Inquinanti, a chi?

"Se, invece, l'Amministrazione vuole agire anche sullo smog", continua il presidente di Ecogas, "dobbiamo chiarire di quali agenti inquinanti stiamo parlando". Secondo Tramontano, sono le famigerate polveri sottili il nemico numero 1 in città "e le auto a gas", puntualizza, "producono zero particolato. Viceversa, se si vuole diminuire il ricorso ai combustibili fossili, occorre fare una riflessione: Gpl e metano emettono CO2, ma se si considera l'attuale sistema italiano di produzione di energia elettrica, che comprende ancora molti impianti a carbone, l'auto a batteria, in una visione complessiva dal pozzo alle ruote, inquina di più".

Per dirla tutta: "Siamo molto rammaricati, anche perché l'Unione europea include, tra i carburanti alternativi e a impatto ridotto, anche il gas propano liquido e il metano. Non vorrei che, alla base di quanto stabilito dall'Amministrazione milanese, ci fosse solo un ragionamento politico per indirizzare il cittadino verso l'acquisto di una vettura elettrica e per portare soldi alle casse comunali, allargando la platea dei veicoli paganti". 

Tag

GPL  · Metano  · Milano  · Ztl  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesca Nadin

Scatterà il 1° ottobre, anziché il 15, il blocco dei veicoli più inquinanti previsto in caso di emergenza che ora sarà dopo quattro giorni di Pm10 oltre i limiti

· di Marina Fanara

La ztl di Milano resterà spenta dal 14 al 20 agosto. Dallo scorso febbraio, con i nuovi divieti, i veicoli nella Cerchia dei Bastioni sono calati del 7%

· di Marina Fanara

Milano, Bologna, Firenze, Torino e Varese firmano la Carta metropolitana: un documento aperto a tutti i comuni per "spingere" il governo sulla mobilità elettrica

· di Marina Fanara

Sms o Lottomatica per pagare l'ingresso in area C. Da febbraio il comune chiede il ticket anche ai veicoli a gpl e metano, stop ai diesel Euro 4

· di Marco Perugini

Il marchio di proprietà Renault prosegue sulla strada dell'accessibilità e sul modello più apprezzato, rilancia la soluzione del gas ora anche Euro 6

· di Andrea Cauli

I carburanti alternativi frenati dal petrolio a buon mercato, ma il Consorzio Ecogas li difende: "Con 10 euro si fanno in media più di 150 km, a gasolio 82 e a benzina solo 64"

· di Patrizia Licata

Parigi classifica queste auto a gas tra le meno inquinanti mentre gli industriali del settore pubblicano i risultati dei test sulle emissioni: -18% di CO2 rispetto alla benzina