Ultimo aggiornamento  18 novembre 2018 10:55

Rally, il tricolore si chiude col "Due Valli".

Chiara Iacobini ·

Comunque vada sarà stato il Campionato Italiano Rally più bello e combattuto di tutta la sua lunga storia. Un campionato ricco di sorprese e di equilibrio, tra le vetture ed i piloti maggiori, un campionato che si deciderà tutto, piloti, costruttori, junior, due ruote motrici, femminile, o quasi sulle belle strade del 34° Rally Due Valli, gara organizzata dall'Automobile Club di Verona ultimo degli otto appuntamenti in programma.

"Scudetto" in bilico

Una manifestazione attesa, in una terra ad alta vocazione rallistica, come dimostrato anche dall’alto numero di iscritti, 197 equipaggi in totale compresi quelli della gara valida per il Regionale, quelli dell'11° Rally Due Valli Historic (CIRAS), e quelli 6° Rally Due Valli Classic (Trofeo Tre Regioni, Regolarità Sport). Ma andiamo per ordine; nella serie più prestigiosa, il Campionato Italiano Piloti, sono tre i campioni che si giocheranno lo scudetto 2016. I tre che sfideranno saranno il veneto Giandomenico Basso, in coppia con il toscano Lorenzo Granai su una Ford Fiesta R5, il toscano Paolo Andreucci in coppia con Anna Andreussi su Peugeot 208 T16 R5, e il veronese Umberto Scandola, in coppia con Guido d’Amore su Skoda Fabia R5. Da una parte quindi l’imperatore assoluto delle ultime stagioni del rallismo tricolore, con i suoi nove scudetti conquistati, dall’altra altri due altri abituali protagonisti della serie Basso e Scandola , con quest’ultimo che si giocherà tutte le sue chances di puntare al titolo tricolore proprio sulle strade di casa. I tre arrivano all’ultima gara con una situazione di classifica completamente aperta con Giandomenico Basso che comanda la classifica assoluta con 80,75 punti, davanti al toscano Paolo Andreucci (80 pt) e a Umberto Scandola (74,5).Per quanto riguarda il titolo Costruttori la Ford si presente con un buone vantaggio sulla Peugeot, con 105,25 punti contro i 91.50 della casa francese ultima sua rivale.

Tutti gli altri titoli

Tra i verdetti più attesi quello del Campionato italiano Rally Junior dove si disputerà il duello tra Giuseppe Testa e Marco Pollara. Il siciliano, navigato da Giuseppe Princiotto, recentemente selezionato per il Supercorso Federale ACI Sport, conta di chiudere la stagione davanti al driver molisano di Peugeot Junior Team. Da parte sua Testa, alle note di Daniele Mangiarotti, cercherà di controllare Pollara e di portarsi a casa il titolo. Ultima chiamata al Due Valli anche per l’altra serie tricolore Due Ruote Motrici, dove si contendono il titolo il toscano Luca Panzani, vincitore del Trofeo Clio R3T a Verona con una S1600 e il reggiano Ivan Ferrarotti, a bordo della Renault Clio R3C. Tra i partecipanti al titolo 2 RM saranno al via anche i bravi Kevin Gilardoni, Clio R3T, anche qui Giorgio Bernardi, e Corinne Federighi, Renault Clio R3C, quest’ultima ormai sicura della vittoria del titolo femminile. Occhi puntati poi sul Trofeo Twingo R1, anche per lui appuntamento conclusivo, con gli equipaggi di Riccardo Canzian, Emanuele Rosso e Debora Sartori in lotta tra le piccole vetture francesi in versione R1. 

Agenda fittissima

Il programma della gara prevede le verifiche giovedì sera, mentre nella mattinata di venerdì è previsto lo shakedown. Alle 18.31 invece gli equipaggi scenderanno dalla pedana di partenza situata nella centralissima Piazza Bra a Verona e andranno ad affrontare la nota speciale-spettacolo di “Torricelle”, prevista a partire dalle ore 20.00, a ridosso della città. Sabato la gara entrerà nel vivo alle 8.01 con l’uscita del riordino notturno che precederà la disputa di sei prove speciali per un totale di 82,56 km. Domenica le vetture usciranno dal riordino sempre alle 8.01 e andranno a percorrere altri quattro tratti cronometrati per complessivi 80 chilometri. Domenica, saranno quattro le prove speciali per un totale di 79,66 km, quindi 162,22 km totali di prove speciali su un percorso totale di 587,27. Arrivo finale domenica 16 ottobre dalle ore 17.00 in Piazza Bra, nel magnifico scenario offerto dalla celebre Arena di Verona

Tag

ACI Sport  · Automobile Club  · Rally  · Verona  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Il veneto della Ford conquista meritatamente il tricolore dopo una stagione bella ed incerta fatta di duelli sul filo dei secondi con Paolo Andreucci ed Umberto Scandola

· di Chiara Iacobini

Secondi assoluti Paolo Andreucci ed Anna Andreussi, su Peugeot208 T16 R5. Terzi, Basso e Granai su Ford Fiesta R5 che si confermano leader della classifica piloti