Ultimo aggiornamento  15 settembre 2019 18:13

Ambiente, le case inquinano più delle auto.

Redazione ·

Arriva il freddo sul Belpaese e tornano ad innalzarsi, inesorabilmente, i dati sull'inquinamento atmosferico. Il dito, soprattutto da parte delle amministrazioni locali, viene sempre puntato sulle auto, ma c'è una realtà differente che scagiona - almeno o in parte - il traffico veicolare dall'accusa di grande inquinatore dell'aria. Se ne è discusso a Milano al Quarto Forum Energia promosso da Engie (il nuovo nome di Gdf Suez) che ha presentato dati elaborati, tra gli altri, dallo Studio Ambrosetti e dal Politecnico di Milano

Troppe case vecchie

Oltre il 50% delle emissioni di ossido di carbonio che rendono irrespirabile l'aria, soprattutto delle grandi città, e il 30% delle polveri sottili che rovinano i nostri polmoni provengono dalle case e sono causate dai sistemi di riscaldamento. Questo perché soltanto il 2% delle abitazioni italiane è nella classe di risparmio energetico più alta, la A. Il 56%, più della metà dunque, rimane confinato nella classe G, la peggiore dal punto di vista ambientale. Sono il 55% le case in Italia ad avere più di 40 anni sulle spalle, una percentuale che arriva al 75% se si tiene conto delle realtà urbane. 

Le caldaie peggio dei motori 

Secondo la ricerca realizzata dal Politecnico di Milano che ha preso in esame proprio il capoluogo lombardo, se anche soltanto il 10% dei vecchi impianti di riscaldamento che inquinano l'aria della città meneghina venissero sostituiti con quelli più moderni, si otterrebbe un sensibile calo delle emissioni. Si stima che per raggiungere lo stesso risultato bisognerebbe bloccare completamente il traffico veicolare per almeno sei settimane. 

Rinnovare per respirare 

Nel corso degli ultimi anni - è stato sottolineato - le emissioni nocive da traffico si sono ridotte di quasi il 60% e questo soprattutto grazie alla migliorata efficienza dei motori e dei vari sistemi di bordo e a un parco circolante che, per quanto con lentezza, si è comunque svecchiato. Stesso discorso non può essere fatto per le caldaie da riscaldamento. L'applicazione sempre più diffusa delle nuove tecnologie non potrà che contribuire a migliorare ancora la situazione. A patto - lo ha ricordato l'amministratore delegato di Engie Italia, Oliver Jacquier - che si abbandonino le fonti fossili a favore di una sempre più diffusa applicazione delle energie rinnovabili.

Tag

Inquinamento  · Italia  · Milano  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

I blocchi del traffico servono a poco, ma la capitale messicana ha smesso di essere la città più inquinata del mondo. In aumento l'uso di car pooling e mezzi pubblici

· di Paolo Borgognone

Russare di notte e avere sonnolenza e senso di stanchezza di giorno sono provocati anche dai particolati emessi dai veicoli. Lo sostiene uno studio norvegese