Ultimo aggiornamento  17 settembre 2019 04:59

Toyota e Daihatsu, marchio per i paesi emergenti.

Redazione ·

Novità in arrivo per Toyota e la sua controllata Daihatsu: le due Case hanno raggiunto un accordo per creare a partire dal gennaio del 2017, un nuovo marchio con lo scopo di sviluppare e produrre veicoli compatti da offrire ai mercati emergenti

Prodotti di qualità 

Obiettivo dei giapponesi sarà - proseguendo l'approccio che in questi hanno ha caratterizzato in particolare il marchio Daihatsu -  quello di creare veicoli di alta qualità a prezzi abbordabili. L'attenzione sarà rivolta a quei mercati dalle grandi potenzialità e dove la concorrenza è sempre più alta. 

Ruoli ben precisi 

L'accordo stabilisce i rapporti di forza all'interno della compagnia che nascerà con il 2017: Daihatsu sarà fondamentalmente responsabile dello sviluppo e della pre-produzione di nuovi veicoli, avendo come base la "Dnga", un'architettura per autovettura di prossima definizione. A Toyota spetterà il compito di sostenere lo sforzo produttivo con proprie esperienze e risorse. 

Sforzo comune 

"Con la creazione di questa compagnia interna - ha dichiarato Shigeki Terasshi, Vice Presidente Esecutivo di Toyota - intendiamo imparare i fondamenti della competitività di Daihatsu e cambiare i nostri metodi di lavoro". Da parte sua Masanori Mitsui, presidente di Daihatsu, ha commentato: "Per la nostra compagnia questa è un'opportunità importante  per una enorme crescita sostenibile"

Tag

Daihatsu  · Toyota  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Il marchio di Osaka porterà al Motor Show giapponese diverse concept. Tra queste una coupé e la probabile erede della Terios

· di Enrico Artifoni

Le due Case giapponesi lavoreranno insieme allo sviluppo di nuovi standard industriali e infrastrutture nei campi di ambiente, sicurezza e information technology