Ultimo aggiornamento  18 dicembre 2018 16:00

Usa, le 50 città più amiche delle due ruote.

Paolo Borgognone ·

Uno studio biennale per scoprire quali siano le città americane nelle quali si vive meglio delle due ruote: quello della rivista "Bicycling" non è uno sforzo da poco. Per realizzarlo vengono raccolte informazioni presso il ministero dei Trasporti, le autorità locali di oltre 100 grandi città, ma soprattutto dai ciclisti che ogni giorno vivono, lavorano, si divertono o si allenano in bicicletta. Il risultato è una classifica da 50 posti, che tiene conto di molti fattori, dalla lunghezza delle piste ciclabili presenti agli investimenti previsti per migliorare le infrastrutture, dalla situazione climatica alla presenza di zone bike-friendly e che fotografa al meglio la situazione della bici negli States.

Chicago al top

Per l'anno 2016 la palma di città più amica delle biciclette va a Chicago. Negli ultimi due anni la metropoli dell'Illinois ha investito 12 milioni di dollari per mettere in sicurezza 100 miglia (160 chilometri) di percorsi protetti per i ciclisti. E, non appena rieletto, il sindaco uscente Rahm Emanuel ha lanciato il programma di altri 80 chilometri da realizzare entro il 2017. A quel punto Chicago sarà la prima metropoli degli Usa ad avere un network di strade dedicate alle due ruote in centro. Inoltre, per proteggere al meglio i ciclisti, tutte le corsie preferenziali sono marcate da un cordolo permanente che conferma anche visivamente la serietà dell'impegno della amministrazione cittadina. 

Posti d'onore

Al secondo posto della graduatoria per il 2016 si classifica San Francisco dove il fenomeno "due ruote" è esploso negli ultimi anni. Per la prima volta nel 2015 una centralina di controllo ha rilevato che sono stati effettuati su una delle strade principali della città un milione di passaggi. Il numero dei "commuters" nella città californiana è aumentato del 16% tra il 2012 e il 2014 e il programma continua; nel 2015 sono stati realizzati oltre 800 nuovi parcheggi per due ruote. Medaglia di bronzo tra le città Portland, nell'Oregon. Qui si stanno costruendo altri 16 chilometri di percorsi protetti che si aggiungeranno ai 134 già presenti. Tra questi ha riscosso grande attenzione il Tilikum Crossing, un ponte aperto a treni, bici, pedoni ma non alle auto. 

Le altre città al top 

New York è quarta in questa speciale classifica, grazie soprattutto ad una esplosione del movimento ciclistico che spiega l'aumento dell'83% delle bici in città tra il 2010 e il 2014. E il sindaco Di Blasio ha già preannunciato un nuovo piano da 100 milioni di dollari per mettere in sicurezza alcune delle vie ciclabili più pericolose della Grande Mela. Quinta in classifica Seattle, che era ultima nel 2014 e che ha beneficiato di importantissimi investimenti anche di privati per cambiare radicalmente la propria condizione. Sesto posto per  Minneapolis che ha saputo riciclare come piste ciclabili chilometri e chilometri di binari abbandonati. Settima Austin, Texas, che precede Cambridge, Massacchussets, la capitale federale Washington D.C. e la freddissima Boulder, in Colorado.

La classifica a scendere

Scendendo lungo la graduatoria incontriamo altre curiosità: al 14esimo posto Salt Lake City, Utah, che dal 2014, grazie alla protezione delle piste clicabili ha visto dimezzarsi il numero di incidenti. Al 17esimo Boston, il cui ex-sindaco, Tom Menino, dichiarò una volta: "L'auto non è più regina". Al 26esimo posto, San Jose - centro nevralgico dell'America "intelligente" della Silicon Valley - con i suoi quasi 57 chilometri di piste ciclabili che "azzerano" anche gli incroci a raso. 40esimo posto per Miami, dove una volta al mese si riunisce una "critical mass" di 4.000 persone per sottolineare i problemi delle due ruote. 43esima Atlanta, che sta investendo 32 milioni di dollari per infrastrutture bike-friendly. Al 50esimo posto Detroit: la città più bersagliata da disoccupazione e criminalità ha visto un boom di commuters su due ruote. Negli ultimi 15 anni sono aumentati del 400%.

Tag

Bici  · Chicago  · Stati Uniti  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Le quattro città più grandi della costa del Pacifico, San Francisco, Los Angeles, Portland e Seattle, vogliono costituire una mega flotta a batterie da 24 mila veicoli

· di Paolo Borgognone

Sempre più in bici in giro significa spesso anche più incidenti: in Olanda da 40 anni l'idea per rendere la strada sicura anche per i ciclisti

· di Marina Fanara

Sarà inaugurata nel 2017, per il 150esimo compleanno del Paese: 24 mila chilometri di pista ininterrotta, dall'Atlantico al Pacifico, tra città, fattorie, laghi e montagne

· di Colin Frisell

Esperimento a Cambridge per scoprire quale mezzo di locomozione sia il più veloce per raggiungere il centro città partendo da un parcheggio in periferia