Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 18:03

Roma, non solo rally.

Luca Bartolini ·

Prenderà il via venerdì la quarta edizione del Rally di Roma Capitale, gara organizzata dalla Motorsport Italia. Una competizione importante certo, ma anche e soprattutto un evento non solamente sportivo che, fino a domenica, consentirà al grande pubblico della Città Eterna di gustare e vedere da vicino il meglio di quanto il mondo del motorismo sportivo tricolore, in particolare dei rally, può offrire.

Si parte dall'Eur

Il via della kermesse sarà dato presso il Centro Commerciale Euroma Shopping Experience alle 17.31 con i concorrenti che si dirigeranno verso il centro di Roma. All’ombra del Palazzo della Civiltà del Lavoro, alias il "Colosseo Quadrato", in zona EUR, a partire dalle 18.23, scatterà la prima cronometrata, con la spettacolare formula “Uno contro Uno” a inseguimento. La stessa prova verrà ripetuta anche sabato 24 settembre a partire dalle 16.00. Sarà questo il primo atto di una lunga corsa che vedrà i protagonisti impegnati in tre giorni di battaglie avvincenti, con quindici Prove Speciali, pari 151.75 km cronometrati, su un percorso totale di 804,97 km, tra le province di Roma e Frosinone.

Roma protagonista

Ma la città di Roma, in questa edizione, sarà il centro nevralgico della manifestazione grazie alla scelta dell'organizzazione di portare il Parco assistenza nella capitale assieme ad una delle novità 2016: il Villaggio dei Motori, l'area espositiva dedicata al mondo del motorsport. Il Villaggio dei Motori si sviluppa su due aree, una situata in via Oceano Atlantico 271 e l'altra in via Severino Delogu. Qui saranno presenti importanti aziende del mondo dei motori come Skoda, Ford, Audi, Suzuki, Honda, Peugeot, Sparco, Eni e Pirelli insieme ai parchi assistenza con i team e le vetture in gara. Le due aree si trovano nei pressi del centro commerciale Euroma 2 Shopping Experience, dove gli appassionati potranno vedere da vicino le vetture, i piloti ed i team di rally in azione nelle frenetiche operazioni che contraddistinguono i preparativi della gara.

Casa dei motori

Il tutto avverrà con una formula "live" e la possibilità per il pubblico di accedere gratuitamente all'area per vedere i piloti vicino alle loro vetture mentre dialogano con i meccanici prima di entrare a bordo delle auto. Si potranno osservare i meccanici nelle veloci operazioni di sostituzione dei ricambi e ascoltare il rombo dei motori e il rumore inconfondibile delle attrezzature. All'interno del Villaggio dei Motori saranno presenti i truck dello street food con le specialità della cucina italiana ed americana. Oltre dodici i truck che faranno "tappa" negli spazi del Villaggio dei Motori durante i giorni del Rally di Roma Capitale e dove sarà possibile provare tante specialità preparate al momento. La partenza e l'arrivo del Rally di Roma Capitale e la cerimonia di premiazione avverranno presso l'Euroma 2 Shopping Experience, uno dei centri commerciali più grandi d'Europa.

Sicurezza innanzi tutto

Quest'anno si terrà anche la seconda edizione dell'iniziativa "La Strada non è un videogioco" volta alla promozione della sicurezza stradale tra bambini delle scuole iniziativa in collaborazione con AC di Roma presente anche come Club "ACI Storico". Spazio al sociale infine con la Onlus "Uno di Noi" con l'iniziativa "Guida senza Barriere" la campagna di sensibilizzazione sui problemi del recupero della mobilità da parte dei disabili alla guida. Alla manifestazione interverranno portatori di handicap, piloti e testimonial del mondo sportivo.

Protagonisti al via

Tutto questo ruota attorno ad una gara che si annuncia di elevato profilo, che vanta numerose validità: il Campionato Italiano Rally, il tricolore Junior, il Trofeo Rally Asfalto e il Trofeo Nazionale Rally. 65 gli equipaggi iscritti all’evento. Nell'appuntamento romano per il CIR, penultimo della stagione, a contendersi la vittoria in gara ci saranno i principali attori di questa stagione, Giandomenico Basso, Ford Fiesta, Paolo Andreucci, Peugeot 208 t16 R5, Umberto Scandola, Skoda Fabia m Skoda Fabia R5, e Simone Campedelli, con la Ford Fiesta R5 alimentata gpl. La gara capitolina sarà valida anche per il penultimo round del Campionato Italiano Rally Junior, dove la battaglia si preannuncia entusiasmante tra le Peugeot 208 R2 guidate da Giuseppe Testa e Marco Pollara. Nella Capitale correranno anche i protagonisti del Campionato Italiano R1 Jacopo Lucarelli, Lorenzo Coppe, Stefano Martinelli, Sergio Denaro e Daniele Chiaudrero, in corsa anche nel Suzuki Rally Trophy e, le piccole Twingo R1 di Emanuele Rosso, Riccardo Canzian e Deborah Sartori.Travaglia navigato da Massimo Nalli con l’esordiente Suzuki Baleno SR R1A e quella dell’equipaggio nipponico Tomoyuki Shinikai - Ayumi Urushido, in corsa con una Fiat Abarth 500 R3T.

Tag

Campionato  · Rally  · Roma  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Settimo appuntamento del Campionato Italiano. Tra la Città Eterna e il Lazio a contendersi la vittoria saranno i protagonisti della stagione: Andreucci, Campedelli e Scandola

· di Chiara Iacobini

Nei giorni in cui l'Italia si stringe attorno alla popolazione colpita dal terremoto in Appennino, un rally ricorda un'altra tragedia, il sisma del Friuli del 1976