Ultimo aggiornamento  19 dicembre 2018 11:27

Ai londinesi piace elettrica (e ibrida).

Colin Frisell ·

Il mercato delle auto elettriche ed ibride nel Regno Unito ha fatto un balzo in avanti di quasi il 25% nel luglio del 2016 rispetto allo stesso mese di un anno prima. Lo dice carwow.co.uk una piattaforma online di commercializzazione di auto nuove con oltre 2 milioni e mezzo di visitatori al mese, commentando i suoi dati di vendita. 

A Londra il primato

Secondo carwow.co.uk sono in particolare gli abitanti della zona Ovest di Londra ad essere interessati all'acquisto di una auto a basso impatto ambientale. Qui il 3,13% delle auto vendute tramite la piattaforma sono ibride o elettriche. Al secondo posto della classifica il centro di Oldham, nella conurbazione della Greater Manchester nel nord ovest del Paese con il 3%. Dal terzo al quinto posto altri tre sobborghi londinesi, Southall (2,8%), North West London (2,75%) e East London (2,63).

Qualche domanda

Carwow.co.uk ha anche posto ai visitatori del suo sito una serie di domande per capire l'attitudine degli inglesi verso le auto ecologiche. E non sono mancate risposte sorprendenti. il 79% degli intervistati si è detto "interessato" dalle elettriche e dalle ibride. Il 59% ha poi riferito che il suo interesse risiede soprattutto nei costi di gestione più bassi, che quindi risultano più intriganti per gli automobilisti rispetto ai vantaggi ambientali. 

Miti da sfatare

Abbastanza curiose anche le risposte circa i possibili difetti delle nuove auto. Per il 14% le elettriche e ibride sono "brutte", mentre il 31% crede che siano più lente delle vetture a combustibile tradizionale. Ancora più sorprendente la percentuale di chi ritiene che le auto di nuova generazione non siano affidabili: lo pensa il 26% degli intervistati, nonostante, ad esempio, le elettriche abbiano molti meno componenti in movimento e siano quindi soggette a meno guasti rispetto alle vetture a combustione interna. 

Aria pulita

Commentando i risultati del test, il fondatore di carwow.co.uk, James Hind, si è detto sorpreso, anche se ritiene che l'aumento delle vendite sia comunque un buon segnale: "Non mi aspettavo che il motivo principale di attrattiva delle auto ecologiche fosse che hanno costi di manutenzione più bassi. Evidentemente certi automobilisti sono più interessati al loro portafogli che non all'ambiente. Di positivo c'è comunque che, almeno a Londra, si sta diffondendo una cultura della mobilità meno inquinante, come conferma la decisa crescita delle vendite. E, considerando la qualità dell'aria da queste parti, una maggiore consapevolezza ecologica al momento di acquistare un veicolo è qualcosa di cui c'è assolutamente bisogno". 

Tag

Auto Elettrica  · Ibrida  · Londra  · Regno Unito  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Secondo uno studio, tra i giovanissimi che stanno per prendere la patente, il 60% non vorrebbe guidare un'elettrica. Dubbi anche sui robot al volante