Ultimo aggiornamento  16 settembre 2019 07:03

Honda S2000, aspettando l'erede.

Roberto Sposini ·

C’è chi dice che stia per tornare (fra un paio d’anni). C’è chi dice (una gola profonda vicino ai vertici Honda), che la prossima generazione della Honda S2000 avrà sempre trazione posteriore e motore anteriore (per fortuna), che potrebbe montare un nuovo millecinque turbo (buuuu), o il 2 litri della Civic Type-R da 310 cv (meglio). Ma Honda ha i suoi problemi, si sa, e non è detto che non cambino di nuovo idea.

Quel 2 litri aspirato

Dunque, perché non pensare a una S2000 del recente passato, alla corsa corta e agli innesti fulminei del suo cambio, a quel motore 2.0 aspirato capace di spingersi oltre i 9.000 giri senza soffrire, anzi.
Oggi di auto così non ne fanno più. Almeno, non a quel prezzo, non con quel motore. L’uscita di produzione della Honda S2000, prodotta dal 1999 al 2009, ha lasciato dietro di sé schiere di appassionati in lacrime.  

Era l’alternativa evoluta alla Mazda MX5, più sportiva e costosa, ma altrettanto leggera e soprattutto divertentissima. Due posti secchi, capote in tela manuale, trazione posteriore, cambio manuale a 6 marce, un telaio perfetto e, soprattutto, un 4 cilindri 16 valvole a doppio albero a camme in testa e fasatura variabile delle valvole che faceva urlare di piacere. Duecentoquaranta cavalli: 120 cv litro sono ancora oggi una vetta irraggiungibile per molte sportive.

Se ne trovano parecchie

Oggi se ne trovano ancora parecchie, con budget da 15 a 25mila euro. L’affidabilità del motore, a differenza di quanto si possa credere, è notevole. Il telaio in fuso di alluminio è molto rigido, il posto guida perfetto. La trazione posteriore con differenziale autobloccante a slittamento limitato fonte inesauribile di godimento.

Certo, qualche limite c’è. Il bagagliaio è piccolo per esempio e la praticità scarsa. Anche lo spazio a bordo è quello che è.  E la qualità delle plastiche mostra i suoi limiti col passare degli anni. Ma gli interni sono in pelle, i sedili ben fatti, i consumi nemmeno così stratosferici. E quel che più conta è che la S2000 è certamente destinata a rivalutarsi nel tempo. Insomma, l’affare è certo. E le quotazioni già in rialzo. Solo un consiglio: se non vi sentite all’altezza del mezzo, cercate una versione dotata di sistema di stabilità Vsa, almeno se esagerate l’Esp eviterà il peggio. 

Tag

Honda  ·