Ultimo aggiornamento  18 settembre 2019 11:15

Bimbi in viaggio, le 10 regole da osservare.

Marina Fanara ·

Tempo di vacanze, attenzione ai piccoli in viaggio. I dati ACI-Istat sono allarmanti: per i bambini l'incidente stradale è la quinta causa di morte. Tragica fatalità? Niente affatto considerando che, stando alle più recenti statistiche, il 64% di loro nelle aree del Meridione viaggia senza appositi sistemi di ritenuta. Percentuale che al Nord, pur scendendo al 34%, resta comunque molto alta. Eppure, risultati alla mano, l'uso corretto di seggiolini, cuscinetti-adattatori e navicelle per neonati riduce del 90% il rischio di ferite gravi conseguenti a un impatto. Per garantire ai più piccoli un tragitto sereno e al riparo dai disagi tipici di una lunga permanenza a bordo, l'ACI suggerisce 10 preziosi accorgimenti.

Bimbi al loro posto e niente distrazioni

1) Fino a 1,50 metri di altezza, è obbligatorio l'uso dei sistemi di ritenuta, omologati secondo le norme in vigore e adeguati al loro peso (art. 172 del Codice della strada, chi non rispetta la regola rischia una multa da 80 a 323 euro e 5 punti in meno sulla patente). Seggiolini e affini, vanno usati sempre, anche per tragitti molto brevi.
2) Mai viaggiare in braccio a un adulto. Durante un urto i corpi all’interno, se non trattenuti, continuano per inerzia a muoversi, finendo contro le strutture interne o fuoriuscendo dall’abitacolo. Quindi, è difficile per un adulto non lasciarsi sfuggire il bambino. In più rischia di schiacciarlo col suo peso.
3) Non distrarsi alla guida. Usare il cellulare, soprattutto lo smartphone, è la prima fonte di distrazione alla guida e tra le prime cause d'incidente. Assolutamente vietato usarlo al volante. Così come è sconsigliato al conducente regolare il volume della radio, mangiare, bere, discutere animatamente e girarsi per controllare i piccoli.
4) Ricordate di chiudere la sicura centralizzata per impedire ai bambini di aprire la portiera durante il viaggio e di tenere chiuso il finestrino lato bimbo (potrebbe gettare oggetti fuori dall'auto).
5) Non fumate a bordo, neanche con i finestrini aperti (la cenere potrebbe spargersi nell'abitacolo). Fa male a tutti, figuriamoci a un bambino in uno spazio angusto.

Pause frequenti, filastrocche e kit da viaggio

6) Non mettetevi in viaggio nelle ore più calde (i bambini soffrono particolarmente le alte temperature). Collocate i para-sole sui finestrini e lasciateli anche durante la sosta.
7) Programmate pause frequenti anche per cambiare l'aria nell’abitacolo. Durante il tragitto, affinché il piccolo non si infastidisca, tenetelo occupato cantando e inventando storie mentre gli eventuali passeggeri a bordo possono farlo giocare.
8) Per evitare malesseri e nausea, mai partire a stomaco vuoto, ma neanche troppo pieno. Prima di mettervi in viaggio fate mangiare al bambino solo qualcosa di secco come biscotti, fette biscottate, cracker o grissini. In ogni caso, solo cibi asciutti e facilmente digeribili.
9) Non dimenticate l'occorrente per il loro viaggio, munitevi di acqua, succhi di frutta, snack, fazzoletti di carta, salviettine rinfrescanti, piccoli giocattoli.
10) Per stare al riparo dai colpi di sonno, fermatevi se vi sentite assonnati o se riconoscete i primi segnali di sonnolenza e fate un sonnellino non superiore a 20 minuti. Poi, prima di rimettervi in marcia, potreste bere un caffè, ma ricordate che l'effetto di 150-200 mg di caffeina (equivalente a due tazzine) dura circa un'ora.

Tag

ACI  · Bambini  · Seggiolini  · 

Ti potrebbe interessare

· di Andrea Cauli

Alcuni consigli su come affrontare un malessere che colpisce migliaia di persone, senza distinzione di età e di sesso, e che rischia di far diventare la vacanza un incubo

· di Marina Fanara

Crescono gli incidenti che coinvolgono i più piccoli, spesso a causa della superficialità degli adulti. I consigli del Trauma Center Pediatrico del Meyer di Firenze