Ultimo aggiornamento  08 agosto 2020 21:00

Brompton, la gara del ciclista elegante.

Colin Frisell ·

Si è ripetuto anche quest'anno - come accade puntualmente dal 2012 - l'appuntamento londinese con il ciclismo per beneficenza il "Prudential Ride London". Nato per continuare lo spirito delle Olimpiadi di Londra questo appuntamento, tenuto tradizionalmente nell'ultimo week end di luglio, è in realtà formato da diversi momenti. I due più importanti sono Brompton World Championship e la corsa Londra-Surrey, in cui 100 corridori dilettanti - scelti tramite una lotteria - si sfidano uni un gara di 100 miglia di lunghezza con l'intento di raccogliere fondi per la lotta contro il cancro.

A casa della Regina con la bici pieghevole

Come avvenuto per molti degli appuntamenti su strada delle Olimpiadi londinesi, teatro del Brompton World Championship è il Mall, il lungo viale alberato che partendo dall'Admiralty Arch, costeggiando il St James Park, congiunge Trafalgar Square con Buckingham Palace. Qui si sono dati appuntamento per la partenza e l'arrivo oltre 575 pedalatori dilettanti, appassionati della Brompton, la più esclusiva bici pieghevole Made in England, per una sfida lungo un circuito di poco più di due chilometri intorno al parco da ripetersi 8 volte. Caratteristica speciale della gara: niente vestiti sportivi, si gareggia col vestito elegante, quello della domenica, con tanto di giacca e cravatta.

Tre volte in trionfo

Mark Easley, trionfatore per la terza volta consecutiva sul Mall, ha vinto indossando un impeccabile blazer blu con cravatta intonata, completando il percorso in 25 minuti e 54 secondi, battendo due altrettanto ben vestiti compagni di avventura di pochissimi secondi. Il felicissimo vincitore ha dichiarato dopo l'arrivo: "Mi alleno tutti i giorni ma su strade di campagna. Di solito come spettatori ho tre persone e un cane, per cui essere qui, al centro di Londra con migliaia di persone lungo il percorso a fare il tifo è stato davvero eccezionale". Eccezionale il trionfo, pure in questo caso il terzo consecutivo, per Miss Isabel Hastie nella gara femminile: doppia soddisfazione per lei - che usa tutti i giorni la bici per andare al lavoro - visto che tra gli sconfitti che hanno mangiato la sua polvere c'è anche il marito ... 

Classe inglese

La Brompton è una bicicletta tutta costruita a mano, nata poco più di 40 anni fa in un piccolo appartamento di South Kensington, in un elegante sobborgo a sud di Londra - proprio di fronte al Brompton Oratory - dalla mano di Andrew Ritchie. Oggi la Brompton è la più grande azienda costruttrice di biciclette nel Regno Unito e ha nove flagship stores in giro per il mondo. il più importante è, ovviamente, quello londinese, nella zona del Covent Garden.

Emozione in affitto 

Visto il grande interesse che il pubblico inglese ha mostrato in questi ultimi per le due ruote, a partire dal 2011 la Brompton ha inaugurato anche un sistema di affitto con dei "distributori automatici" di biciclette. Ce ne sono oggi oltre 40 nei principali centri abitati del Paese: con sole due sterline e mezza si può provare l'ebbrezza di guidare un Brompton per tutto il giorno. 

Tag

Bici  · Brompton  · Londra  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

L’azienda inglese ha brevettato una due ruote pieghevole a batteria adatta ad ogni spostamento. L'autonomia è di 50 chilometri e il prezzo di 3 mila euro

· di Colin Frisell

La Federazione ciclistica inglese ha deciso di avere un capo operativo... a quattro ruote. E ha scelto l'ex boss di Volkswagen e di Jaguar negli Usa