Ultimo aggiornamento  23 marzo 2019 21:22

Bristol, Sua Maestà è tornata.

Colin Frisell ·

Dopo un decennio di attesa arriva finalmente la notizia che tutti gli appassionati di auto inglesi aspettavano: torna a splendere il mito della Bristol, forse il più esclusivo dei marchi di auto britannici, sinonimo fin da 70 anni fa, di classe, eleganza, bellezza e velocità. 

Un auto che vola

La nuova Bristol, solo il diciottesimo modello mai prodotto - di cui sono appena iniziate le prevendite e che dovrebbe arrivare in strada a partire da gennaio 2017 - si chiama Bullet e già il nome evoca la passione per la storia che contraddistingue questo marchio, nato dal genio imprenditoriale di Sir George White che fondò la società dedicandosi alla costruzione di tram. Bullet, infatti, era il nome dello storico aeroplano che la Bristol ha prodotto durante la Prima Guerra Mondiale in 400 esemplari e che è stato il primo velivolo nella storia a decollare dal ponte di una nave. Un pilota di un Bullet fu il primo aviatore a ricevere la Victoria Cross, la più alta onorificenza militare britannica, concessa a chi si distingue in combattimento col nemico. 

Ruote per terra

Invece di volteggiare nel cielo battagliando con le forze avversarie, oggi questa Bullet fila sulla strada: l'auto viene infatti equipaggiata con un motore BMW 8 cilindri a V da 4,8 litri, con un cambio a sei marce disponibile sia in versione manuale che in quella automatica. Gli interni sono decorati interamente a mano, i sedili in pelle realizzati - come orgogliosamente affermano i produttori - con "i migliori pellami inglesi". Alluminio, fibra di carbonio, legno compongono gli altri elementi di questo abitacolo impreziosito anche da un touch screen modernissimo (e qui magari qualche purista storcerà il naso, ma al progresso non si può dire di no) che serve a connettere l'auto con una app dedicata sullo smartphone. Bluetooth e WiFi completano la dotazione modernissima di questo sogno su quattro ruote che può essere vostro per 250.000 sterline, cioè poco meno di 300.000 euro al cambio attuale. 

Pubblico fedele

Se 300.00 euro vi sembrano tanti pensate che è un investimento di lunga durata. Di tutte le Bristol che sono state prodotte dal 1947 ad oggi il 70% è ancora in circolazione. E la fedeltà al marchio da parte degli acquirenti è tale che pochi anni fa un cliente ha espressamente scritto nel proprio testamento che desiderava l'auto tornasse al produttore dopo la sua dipartita. Non voleva che la sua Bristol finisse nelle mani di qualcuno non in grado di apprezzarla completamente. Il rapporto tra la casa e il cliente è tale che la Bristol ha, ancora oggi, un solo show room in tutto il Regno Unito, quello storico al 368/370 di Kensington High Street a Londra. E' quello l'indirizzo per entrare nel mito. 

Tag

App  · BMW  · Bristol  · Londra  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Elisabetta II, la monarca più longeva di sempre sul trono d'Inghilterra, compie gli anni. Ne approfittiamo per farle gli auguri e visitare il suo parco auto