Ultimo aggiornamento  21 maggio 2019 14:38

PSA, la cura funziona e i profitti vanno su.

Redazione ·

La partenza è positiva. La strategia Push to Pass del gruppo PSA (Peugeot, Citroen e Ds) - anticipata lo scorso 5 aprile - sembra partire con il piede giusto, almeno a vedere gli ultimi risultati finanziari: nel primo semestre dell’anno, i francesi hanno annunciato un utile operativo di 1,83 miliardi di euro, il 32% in più rispetto allo stesso periodo del 2015.

L’utile netto del gruppo vale ora a 1,38 miliardi, 663 milioni in più del 2015. I ricavi ammontano a 27,78 miliardi, in lieve calo rispetto al 2015 (-0,9% non considerando i tassi di cambio costanti). 

Il free cash flow nel primo semestre è di 1,85 miliardi di euro mentre la liquidità netta è salita a 6 miliardi di euro.

La cura del taglio dei costi messa in atto finora dal CEO Carlos Tavares sembra dunque funzionare e dovrebbe portare, come previsto dal piano Push to Pass, ad esempio a raggiungere un margine operativo della divisione auto del 4% entro il 2018 per poi arrivare al 6% nel 2021. 

Tag

Citroën  · DS  · Industria  · Peugeot  · PSA  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

Performance Line GT, il nuovo allestimento del marchio francese creato da designer, ingegneri e divisione sport per DS3, DS3 Cabrio, DS4 e DS5

· di Lina Russo

Un portavoce del gruppo francese conferma le trattative in corso. Una fusione porterebbe le economie di scala necessarie per entrambi

· di Fabio Orecchini*

Il gruppo francese mette a punto un suo ciclo di utilizzo su strada e lo sperimenta su 30 modelli. Cosa manca, cosa si potrebbe ancora fare

· di Alessandro Marchetti Tricamo

Il numero uno del gruppo Peugeot - Citroen - DS ha annunciato due nuove piattaforme modulari dalle quali saranno sviluppate 7 ibride plug-in e 4 elettriche