Ultimo aggiornamento  18 marzo 2019 16:32

Lamborghini, lunga vita al V12.

Redazione ·

Vietato toccare il V12. Soprattutto se ti chiami Lamborghini. Lo ha ribadito nelle scorse ore Stefano Domenicali, numero uno del marchio di Sant’Agata Bolognese, in un’intervista alla rivista inglese Autocar: “Please do not touch the V12”.

E' La frase che Domenicali si sente ripetere da clienti e concessionari Lambo sparsi nel mondo. Impossibile quindi “non continuare a lavorare in futuro ancora in questa direzione”. Soprattutto perché “per il V12 c’è ancora molto potenziale di sviluppo”. Magari abbinato a un motore elettrico visto che la Casa italiana è comunque “aperta a seguire l’evoluzione del mercato”. Tradotto: un sistema ibrido arriverà probabilmente sul prossimo suv Urus.

Avanti con il V12 anche per confermare i numeri record raggiunti da Lamborghini finora: per la prima volta in un semestre, nei primi sei mesi del 2016 si sono superate le 2 mila unità vendute, grazie in particolare al successo della Huracàn e della Aventador proprio con il motore V12. Difficile farne a meno. 

Tag

Lamborghini  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Bevagna

Primo semestre 2016 da primato per la Casa di Sant'Agata Bolognese. Il successo della Huracán, la conferma di Aventador e nel 2018 l'arrivo del suv Urus