Ultimo aggiornamento  18 settembre 2018 22:57

L'autopilota buono.

Redazione ·

Su twitter è comparsa una notizia destinata fare molto rumore anche se mancano ancora conferme ufficiali e riscontri. La fonte - lo stesso Elon Musk padrone di Tesla - è comunque autorevole. Pare che stavolta, dopo i disastri degli ultimi tempi, un'auto robot abbia fatto alla grande il suo dovere, arrestandosi "a pochi centimetri" da un pedone, salvandogli la vita. 

Tutti i particolari

A riferirlo, si diceva, lo stesso Musk con un tweet di pochi giorni fa, con allegata l'immagine di una lettera di un signore di cui non vengono ovviamente diffuse le generalità. Nel testo, il proprietario di una Model S racconta con dovizia di particolari un incidente, anzi un mancato incidente, di cui sarebbe stato involontario protagonista con la sua auto robot pochi giorni prima.

Questione di centimetri

In breve questo signore, Larry, racconta di essersi messo alla guida della sua Tesla Model S lungo New York Avenue a Washington, un 'arteria che parte praticamente a pochi metri dalla Casa Bianca e giunge fino al confine dello Stato con il Maryland. Larry racconta come fosse la tarda serata del 16 luglio scorso e che mentre si trovava in auto con la figlia, distratto dall'arrivo di una sirena che stava cercando di localizzare e infastidito dal riflesso dei fari delle auto che gli venivano incontro, non si fosse minimamente accorto della presenza di un pedone "vestito di scuro" al centro della corsia. Prima che l'uomo potesse reagire l'auto lo ha fatto per lui e si è arrestata "...a pochi centimetri dal pedone", racconta Larry. 

Tecnologia utile

La lettera pubblicata da Musk sul suo profilo twitter e ampiamente ripresa dai suoi followers, si conclude ricordando che se gli incidenti che hanno coinvolto le auto robot fanno notizia sulla stampa, altrettanto dovrebbe essere per tutte quelle vite che i sistemi di guida autonoma possono contribuire a salvare ogni giorno. In realtà molte cose rimangono da chiarire: non si sa se l'incidente avrebbe potuto avere conseguenze gravi, ne se l'auto pilota fosse inserito al momento del fatto. Certo è che questo tipo di incidenti possono essere evitati grazie alla tecnologia che la Tesla, cosi come altre compagnie, sta studiando e applicando sulle nostre auto di domani.

Tag

Incidenti  · Model S  · Tesla  · USA  · Washington D.C.  · 

Ti potrebbe interessare

· di Flavio Pompetti

L’Nhtsa, l’ente federale per la sicurezza statunitense, indaga su un altro incidente occorso a una Model S in Pennsylvania. L’Autopilot non c’entra, il ceo Musk s’innervosisce