Ultimo aggiornamento  18 dicembre 2018 17:01

Audi A4 allroad, trazione integrale a quattro cerchi.

Monica Secondino ·

L'Audi A4 allroad quattro arriva alla seconda generazione e riparte dall'Italia dove le vendite della berlina tedesca sono seconde solo alla Germania. La novità principale è nella nuova trazione quattro con tecnologia Ultra (al momento disponibile solo sul 2.0 TFSI) ottimizzata per garantire la maggiore efficienza ovvero, dinamicità abbinata alla riduzione di consumi ed emissioni.

Occhi digitali sulla strada

In situazione di marcia normale, con bassi carichi e nessuno slittamento, la macchina si comporta come se fosse una trazione anteriore, la centralina e i sensori sono però sempre attivi: ogni 10 millisecondi il sistema rileva e analizza vari dati, come angolo di sterzata, accelerazione trasversale e longitudinale e coppia del motore e, in base a tali informazioni, l’auto è pronta ad attivare tutte le quattro ruote, non appena ciò risulti necessario. Secondo Audi, grazie alla nuova trazione Ultra, si può contare su un risparmio di 0,3 litri di carburante ogni 100 km. Questo risultato è stato possibile anche grazie alla riduzione di peso fino a 90 kg rispetto al modello precedente.

Sospensioni su misura

Sulla nuova A4 allroad quattro a richiesta sarà possibile avere l’assetto con la regolazione degli ammortizzatori: anche in questo caso protagonista l'elettronica, con sensori che misurano i movimenti di tutte e quattro le ruote e l’accelerazione sia longitudinale che trasversale, in modo da adattare le sospensioni a qualunque fondo stradale e situazione di marcia. Premendo il pulsante, il conducente può selezionare tramite il sistema Audi drive select le impostazioni di base dell’assetto, così che le caratteristiche di marcia siano sempre quelle desiderate. Molto pratica è anche la nuova modalità dell’Audi drive select che aggiunge alle già note, comfort, auto, dynamic, efficiency e individual, anche la modalità offroad, che su terreni morbidi e sconnessi, coordina in modo ottimale i comandi del cambio, la gestione del motore, lo sterzo, l’assetto adattivo opzionale e tutti i principali sistemi ausiliari e di assistenza al guidatore.

Un pulsante per tre cancelli

All'interno colpiscono in positivo diversi dettagli: lo specchietto retrovisore senza cornice, elegante e raffinato, il volante multifunzionale in pelle a tre razze, il virtual cockpit e il sistema MMI, l’head-up display, oppure la possibilità di memorizzare fino a tre cancelli automatici per farli aprire schiacciando il pulsante posto sopra il tettuccio.

Per ora solo con il 6 cilindri diesel

La nuova Audi A4 allroad quattro è in vendita con il 6 cilindri 3.0 TDI da 218 o 272 cavalli a partire da 51.900 euro. Nei prossimi mesi sarà disponibile anche in una versione benzina 2.0 TFSI da 252 cavalli, l’unica al momento equipaggiata con la trazione integrale Ultra e due diesel 4 cilindri 2.0 TDI da 163 cavalli e 190 cavalli.

Le prime impressioni di guida

In un primo test drive sulle strade alle pendici dell'Etna abbiamo provato la versione 2.0 TDI da 190 cavalli che si apprezza per maneggevolezza e facilità di guida e si dimostra ben bilanciata e reattiva fin dai bassi regimi. Il fondo irregolare abbinato a curve cieche e saliscendi ha messo alla prova con successo la modalità off-road garantendo una guida molto dolce e senza reazioni improvvise aiutata da uno sterzo leggero che non mette mai in difficoltà e da un sistema di sospensioni che rendono l’auto praticamente “immune” da buche e sassi nella massima sicurezza.

Tag

Audi  · Trazione Integrale  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

La Casa tedesca prevede di acquisire tutte le quote della nuova azienda texana di noleggio a breve termine con la berlina A4, entro la metà del 2017

· di Luca Bevagna

La Casa tedesca annuncia l'arrivo di un modello a batteria ogni anno a partire dal 2018. Si inizia con un suv da 500 km di autonomia. Guida autonoma dal 2015

· di Luca Bevagna

La Casa tedesca ha presentato al Salone di Pechino una Q3 Connected Mobility che nasconde nel paraurti posteriore un longboard elettrico