Ultimo aggiornamento  21 agosto 2019 13:46

Trasporto pubblico: la domanda sale, l'offerta scende.

Redazione ·

I dati si riferiscono al 2014 ma in ogni caso danno alcune indicazioni utili sullo stato dell’arte della mobilità in Italia. I numeri arrivano dall’ISTAT, l’Istituto Nazionale di Statistica: l’offerta di trasporto pubblico continua a ridursi passando da 4.787 a 4.423 posti/km per abitante. Nelle città del Nord (5.722) e del Centro (4.931) è 2 - 3 volte il valore medio dei centri del Sud del Paese (2.163). La velocità media commerciale dei bus è di 19,5 km/h che scende a 16,6 nei comuni più grandi.

Crescono tram, metro e domanda

A crescere è per fortuna la rete del trasporto pubblico su rotaia: +2,6% per il tram e +10,6% per la metropolitana. La domanda dei cittadini aumenta: da 190 a 192 passeggeri per abitante, anche se resta lontana dai livelli pre-crisi del 2008 quando era di 218 passeggeri per abitante.

Il boom dello sharing

In parte il calo è compensato dai servizi di mobilità condivisa: il bike sharing con più di 11 mila biciclette in 60 città e il car sharing con oltre 4 mila veicoli in 23 città (i dati ISTAT si riferiscono al 2014 e oggi l’offerta è ancora maggiore).

Si spende di più ma si è soddisfatti solo al Nord

La spesa corrente comunque per il Tpl è comunque salita a 137 euro pro capite rispetto ai 97 del 2008. La soddisfazione per il servizi di bus, tram e metropolitana è concentrata soprattutto al Nord, mentre è insufficiente al Centro e soprattutto nel Sud. I cittadini si lamentano in particolare del costo dei biglietti, oltre che della comodità delle fermate e la pulizia delle vetture. Positivo secondo l’ISTAT, il riscontro su velocità e la frequenza delle corse. In sintesi, per il trasporto pubblico in città c’è ancora molto da fare.

Tag

Bus  · ISTAT  · Mezzi pubblici  · Trasporto Pubblico  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il rapporto Legambiente conferma: per tre milioni di italiani che usano i servizi ferroviari per andare a scuola o a lavorare è un calvario. La linea peggiore è Roma-Ostia

· di Redazione

Per il ministro Graziano Delrio, il Prodotto interno lordo è aumentato anche grazie agli investimenti per il rinnovo dei mezzi pubblici. Piano da 100 milioni di euro

· di Marina Fanara

Il rapporto di Moovit sul trasporto pubblico nel mondo: la Capitale e il capoluogo campano sono le peggiori per attesa alle fermate e durata del viaggio

· di Michele Giardiello*

La Fondazione Caracciolo-Centro Studi ACI fotografa la situazione del Tpl: poche risorse, troppe norme e quadro incerto scoraggiano gli investimenti

· di Marina Fanara

Nella città della mitica Bernardi, i mezzi pubblici fanno concorrenza alle auto, cresce il car sharing e la bici è un must. L'AC in prima fila per l'educazione nelle scuole

· di Redazione

L'ultimo rapporto dell'Aniasa (autonoleggio) segnala il successo dell'auto condivisa: boom in Europa, tedeschi in testa, in Italia è crescita a due cifre

· di Marina Fanara

Arrivano nuove app per facilitare la vita a chi ama la mobilità condivisa, bicicletta compresa. Da Bicincittà di Parma a Moovit ecco le applicazioni più interessanti