Ultimo aggiornamento  23 aprile 2019 08:29

Al via in Galles i test delle auto a idrogeno.

Paolo Borgognone ·

Fino ad oggi la boscosa regione gallese del Monmouthshire è stata nota specialmente per le bellezze naturali, la splendida abbazia di Tintagel, i castelli come Caldicot e Chepstow e un celebre campo da golf; ora questa parte dell’est del Regno Unito sta per guadagnare un’altra attrattiva, diventando il territorio di sperimentazione su strada pubblica delle auto a idrogeno della Riversimple, la innovativa startup gallese.

80 volontari 

Ad annunciarlo la stessa società con sede nella cittadina di Powys, che ha confermato di aver raggiunto un accordo con la Contea per la realizzazione di test su strada di circa 20  esemplari ad idrogeno - principalmente della Rasa, la due posti costruita in Galles e presentata al London Motor Show di qualche settimana fa - per la durata di un anno. Sarà la Riverismple a fornire le auto ad un gruppo di volontari - tra le 60 e le 80 persone - facendosi carico di tutte le spese di gestione per il periodo di prova. Ciascun collaboratore avrà a disposizione l'auto per un periodo di tre o di sei mesi, per quelli che  saranno i primi test di questo genere realizzati nel Regno Unito. 

Rete ad idrogeno

La zona della Contea di Monmouth - dicono alla Riversimple - è perfetta per lo sviluppo di questi test soprattutto per la relativa poca distanza tra i villaggi che può tranquillamente essere coperta con i circa 300 chilometri di autonomia delle Rasa. I costruttori, oltre a raccogliere tutte le informazioni necessarie per lo sviluppo di una rete a idrogeno si augurano anche di creare una comunità di utenti dell'auto ad idrogeno. Intanto si sta pensando di realizzare una prima stazione di rifornimento che sarà probabilmente nella cittadina di Mounmouth e che sarà la capostipite di una serie di punti di ricarica che dovrebbe coprire capillarmente il territorio. 

Nuove proposte  

Oltre alla Rasa - di cui già abbiamo parlato sulle nostre pagine - che dovrebbe andare in produzione a partire del 2018, alla Riversimple stanno occupandosi dello sviluppo di due altri prototipi, sempre ad idrogeno che potrebbero occupare una fascia più alta. Anche questi nuovi modelli non saranno commercializzati per la vendita ma si potranno affittare a lungo termine, riducendo così i costi per i clienti e tenendo fede alla mission della Riversimple che è quella di "commercializzare mobilità e non auto"...

Tag

Ambiente  · Galles  · Idrogeno  · Regno Unito  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Secondo uno studio dell'Hydrogen Council, la risorsa naturale arriverà a soddisfare entro il 2050 un quinto della domanda energetica mondiale

· di Marco Perugini

8,5 milioni di auto a fuel cell per quella data, prevede il Comitato di indirizzo strategico (MH2IT) che affianca il governo nelle scelte di mobilità