Ultimo aggiornamento  05 dicembre 2019 17:53

FIA Sport Conference 2016, Vettel il mondiale non è ancora chiuso.

Redazione ·

Fino a giovedì 23 Torino sarà la capitale mondiale dell’auto. La FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) ha accolto l’invito del Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, di celebrare nella città che, in Italia e nel mondo, è sinonimo di automobile, la quarta edizione della FIA Sport Conference, l’appuntamento annuale che vede 400 delegati provenienti da tutto il mondo - in rappresentanza di 100 Automobil Club e delle Federazioni sportive di 140 Paesi – riunirsi per fare il punto sul futuro dello sport automobilistico.

Lingotto, tempio dei motori

L’evento - organizzato da FIA e ACI, in collaborazione con FCA – Fiat Chrysler Automobiles – va in scena al Lingotto, nel centro congressi realizzato negli spazi del complesso industriale che, fino a pochi anni fa, ospitava le catene di montaggio della Fiat: “Non avremmo potuto scegliere uno spazio più adatto per una Conferenza che ha per tema Passione e innovazione, perché lo spirito e la storia di questi edifici hanno così tanto in comune con lo sport dei motori", ha dichiarato Sergio Marchionne numero uno del gruppo FCA.

Vettel, l'onore di correre in Ferrari

 

Passione come quella del ferrarista e quattro volte Campione del Mondo, Sebastian Vettel: “Passione per la velocità, innanzitutto, e poi, nel momento nel quale ho cominciato a gareggiare, anche passione per la competizione. L’idea di misurarti con gli altri e cercare di essere il migliore: credo sia questa la cosa che conta di più alla fine della giornata”. Va da sé, poi, che “correre per quello che è il più grande team del mondo e che vanta la storia più significativa per quanto riguarda le corse è un grandissimo onore e l’eccitazione che ricavi quando guidi una di queste macchine non ha paragoni”.

Il campionato di Formula 1 non è chiuso

Vettel si è poi dichiarato ottimista riguardo alla stagione attuale: “Abbiamo ancora molta strada da fare. Quando sono entrato nel team molte cose erano in evoluzione e credo ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma cercheremo di non prenderci tutto questo tempo. Abbiamo obiettivi davvero molto, molto ambiziosi, e ovviamente la competizione è forte, ma fondamentalmente vogliamo dimostrare di essere i migliori e vogliamo vincere. E, dopo una grande stagione come lo scorso anno, dove abbiamo concluso secondi tra i costruttori, vogliamo fare un passo avanti già da quest’anno.” Per ché se “è vero che ci manca ancora un po’ di velocità qua e là, è anche vero che le cose stanno migliorando: l’auto ha davvero un grandissimo potenziale, la gente ci segue e così l’intero progetto comincia a muoversi nella giusta direzione e ho fiducia nel fatto che avremo un futuro luminoso”.

Tag

ACI  · FCA  · Ferrari  · FIA  · Formula 1  · Torino  · 

Ti potrebbe interessare