Ultimo aggiornamento  15 dicembre 2018 08:43

Con Renault Twizy la costa ligure è elettrica.

Roberto Sposini ·

Lei è la Renault Twizy, elettrica unica nel panorama nazionale, compatta, perfetta per sgattaiolare nel caotico traffico di una delle costiere più belle d’Italia. Lui è Alexander Sirota, un imprenditore russo con l’amore per l’Italia e un sogno in tasca: migliorare la mobilità sul tratto di costa ligure che va da Rapallo a Portofino, preso d’assalto dai turisti proprio nei mesi estivi.

Da qui l’idea di lanciare un servizio di noleggio elettrico in collaborazione con il Comune e con Renault: “Quando siamo arrivati in questo angolo di paradiso, ci siamo subito resi conto dei problemi di mobilità che i cittadini e i turisti devono affrontare quotidianamente, soprattutto nel periodo estivo. È da questa riflessione che è nata l’idea di un servizio di noleggio di veicoli elettrici che potesse rendere piacevoli e confortevoli gli spostamenti lungo questo tratto di costa”. Potevamo arrivarci anche noi italiani, no?

Perché Twizy

Velocità massima fino a 80 km/h, guidabile a partire da 14 anni, divertente da guidare, silenziosa e con un’autonomia elettrica vera inclusa fra i 50 e gli 80 km; la scelta della Twizy non è causale, le sue caratteristiche si prestano perfettamente ad affrontare il traffico che, specie nei mesi estivi, rende decisamente complicato muoversi fra i comuni di Rapallo, Santa Margherita e Portofino.

Le colonnine arriveranno presto

Ad offrire il servizio di noleggio è la start-up Smile Move Simply, con il supporto delle autorità locali: “L’ambiente è il bene più prezioso che ha Santa Margherita Ligure”, ha sottolineato il sindaco della cittadina, Paolo Donadoni. Di sicuro la strada verso un vero piano della mobilità sostenibile locale è ancora lungo, visto che non sono previsti parcheggi per le auto elettriche o ibride e le quattro colonnine di ricarica previste saranno attivate solo a breve. Ad oggi il Comune si è mosso anche con altre azioni “dall'introduzione del porta a porta per incrementare la raccolta differenziata, all’attivazione di una Corrierina del Mare per diminuire le auto in circolazione, passando per il bike sharing”, ha aggiunto il Sindaco. Ai più scettici sull'efficacia delle attività intraprese, l’assessore Valerio Costa ha risposto così: “L’amministrazione intende incentivare lo sviluppo della mobilità sostenibile sul nostro territorio. Abbiamo già adottato un veicolo elettrico nella nostra flotta pubblica, una Renault Zoe in uso attualmente alla Polizia Municipale”. Basterà? Non resta che attendere.

Tag

Auto Elettrica  · Car Sharing  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Autonomo, elettrico e connesso. Il concept attraverso una rete intelligente collegherà il veicolo all'abitazione e alle infrastrutture stradali. A partire dal 2030

· di Carlo Cimini

Nel 2016 il gruppo ha venduto nel mondo 9,96 milioni di veicoli, di cui oltre 400.000 a batteria, confermando la sua leadership "green"

· di Paolo Borgognone

Una società canadese ha realizzato una "trike" elettrica per chi proprio non regge la compagnia. Comoda, economica e anche bella da vedere

· di Marco Perugini

Citroën porta sul mercato la prima cabrio elettrica, reinterpretando il mito delle spiaggine degli anni ’70: capote e finestrini in plastica e interni resistenti all’acqua

· di Redazione

L'ultimo rapporto dell'Aniasa (autonoleggio) segnala il successo dell'auto condivisa: boom in Europa, tedeschi in testa, in Italia è crescita a due cifre

· di Francesco Paternò

Stile fortemente caratterizzato e funzionalità elevata per sfidare la tendenza in calo del mercato di questo tipo di auto. Parola al direttore del prodotto