Ultimo aggiornamento  21 agosto 2019 04:32

A Signor il Rally della Marca.

Chiara Iacobini ·

Lui un giovane imprenditore del Trevigiano dalle grandi doti di guida. Lei la formosa e collaudata creatura  della factory di Malcolm Wilson, boss della Ford nel mondo dei rally. Il loro rapporto dura da tempo, anche con alterne fortune, ma mai come in questa stagione si è dimostrato tanto solido e vincente. Nelle due ultime due gare del Wrc nessuno è riuscito ad infastidire i due, tanto che ora Marco Signor, finalmente vincitore anche nella sua gara di casa vince il 33. Rally della Marca si ripropone pesantemente tra i pretendenti al successo finale nel Campionato Italiano Wrc quando mancano solamente due gare al termine della serie.

Dominio assoluto

Sulle strade di casa, il trevigiano in coppia con Patrick Bernardi, ha dominato e dopo aver preso la testa della corsa, alla seconda delle nove prove speciali in programma, la ha successivamente controllata tenendo soprattutto d'occhio la corsa di Paolo Porro, in coppia con Paolo Cargnelutti, anche loro alla guida di una Ford Focus Wrc. Il pilota di Como è stato l'unico a tenere a lungo il passo di Signor, alzando bandiera bianca solamente sul finale di gara, accontentandosi della piazza d'onore. Gli altri invece sono stati piuttosto lontani ad iniziare proprio dai due che, per quasi tutta la gara, hanno lottato per il terzo gradino sul podio; il toscano Tobia Cavallini, in coppia con Sauro Farnocchia su una Ford Fiesta Wrc, e il bresciano Luca Pedersoli, in coppia con Matteo Romano, su una Citroen C4 WRC. Alla fine è Pedersoli a chiudere in terza posizione e grazie a questo risultato mantiene il comando della classifica generale del Campionato ma la classifica è cortissima con il bresciano che precede Cavallini di 6 punti, 11.5 su Signor e 13 punti su Porro.

Tutti i protagonisti

La gara si è dimostrata particolarmente accesa tra i big del Campionato Italiano WRC ma anche per le posizioni subito sotto il podio. Quinto ha chiuso Efrem Bianco, e ottenuto cosi la vittoria nella classe R5 con la Skoda Fabia. Al sesto posto ha chiuso il pilota locale Antonio Forato in corsa con la Peugeot 207, primo tra le S2000. Settima ed ottava piazza per Walter Lamonato e Alberto Roveta, iscritto al Campionato con la Peugeot 208 T16 R5. Nelle posizioni che chiudono la top ten del Rally della Marca si sono piazzati il trentino Paolo Oriella anche lui iscritto alla serie tricolore, nono con la Peugeot 207 S2000 e Roberto Vescovi in corsa con la Renault Clio R3C. Tra gli iscritti alla serie tricolore sfortunato il veneto Emanuele Zecchin che dopo un ottima prestazione al Marca che l'ha visto sempre nelle posizioni alte della classifica è stato rallentato da una foratura alla sua Peugeot 208 T16 R5, nella penultima prova della giornata. Avvincente fino alla fine anche la corsa per il Suzuki Rally Cup, dove tra le cinque vetture Swift R1B ha vinto l'aostano Corrado Peloso navigato da Paolo Carracciu davanti a Simone Rivia e Marina Bertonasco con un solo secondo e sei decimi di distacco. Dietro ai primi due hanno chiuso le Swift dell'emiliano Marco Soliani e del giovane Giorgio Cogni.

Tag

Campionato  · Italia  · Rally  · Treviso  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Il 33esimo Rally della Marca, quarto atto del Campionato Italiano Wrc, stilerà la classifica assoluta della serie tricolore prima della pausa estiva